giovedì, 6 Ottobre 2022
HomeNewsRabbia tra i giovani di Forza Italia: noi esclusi dalle liste elettorali

Rabbia tra i giovani di Forza Italia: noi esclusi dalle liste elettorali

Il coordinamento nazionale chiede un incontro con Berlusconi

“Il movimento giovanile di Forza Italia esprime sincera delusione e profonda amarezza per le scelte compiute nella composizione delle liste elettorali, che hanno completamente escluso da qualsiasi posizione utile una rappresentanza, anche minima, delle nuove generazioni di dirigenti del nostro partito, pur avendo avanzato diverse proposte ai dirigenti nazionali”.

Così in una nota diramata dal Coordinamento Nazionale di Forza Italia Giovani, sottoscritta dall’unanimità dei Coordinatori Regionali del movimento. “La giustificazione della mancanza di spazio per accontentare tutti, pur vera in linea di principio, perde tuttavia di qualsiasi significato dal momento che alla militanza, alla lealtà, al merito, al sacrificio e al consenso elettorale di migliaia di ragazze e ragazzi e di centinaia di giovani Amministratori locali, da sempre orgogliosi sostenitori di Forza Italia, si sono preferiti alcuni candidati che non hanno mai fatto parte della nostra storia o alcuni voltagabbana che in Parlamento hanno tradito la nostra bandiera, rendendosi protagonisti di quello che il Presidente Berlusconi ha sempre definito ‘il teatrino della politica’.

Le scelte di questi giorni appiano molto distanti da quelle sempre lungimiranti del Presidente Berlusconi, nel quale continuiamo a riporre la nostra fiducia. Alla luce di ciò, nell’assoluta convinzione che il Presidente Berlusconi non fosse a conoscenza dell’esclusione dalle liste della sua più fedele ‘cantera azzurra’, chiediamo al nostro leader un incontro di confronto e condivisione, per ritrovare le motivazioni necessarie ad affrontare la prossima campagna elettorale. A tal riguardo – conclude la nota – precisiamo che tale richiesta giunge a mezzo stampa non essendo stranamente mai stato possibile, nelle ultime settimane, poter interloquire con il nostro Presidente, come invece è sempre stata nostra abitudine fare, con serietà e responsabilità, nell’interesse del nostro partito”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari