domenica, 14 Luglio 2024
HomeNewsAltamura, annunciato l'inizio del servizio di taxi sociale

Altamura, annunciato l’inizio del servizio di taxi sociale

Lo rendono noto il sindaco Vitoantontio Petronella, l'assessora Angela Miglionico e il dirigente Berardino Galeota. Trasporterà persone non autosufficienti

Venerdì 1 marzo parte il servizio di Taxi sociale nell’Ambito territoriale (Piano di zona) comprendente i Comuni di Altamura quale capofila, Gravina in Puglia, Santeramo in Colle e Poggiorsini.

Lo rendono noto il sindaco di Altamura, Vitantonio Petronella, quale presidente del coordinamento istituzionale dell’Ambito territoriale, l’assessora alle politiche sociali Angela Miglionico e il dirigente dell’ufficio di piano Berardino Galeota.

Sono cinque le associazioni e gli enti del terzo settore con cui sono state firmate le convenzioni per l’attuazione del programma. Consiste nel trasporto urbano ed extra urbano rivolto a fasce deboli di popolazione e ad alcune categorie di cittadini, in particolare minori, disabili, anziani e in generale persone che si trovano in situazione di difficoltà, economica e socio sanitaria, per il raggiungimento di strutture sociali, educative, didattiche, sanitarie, e altri uffici di pubblica utilità.

A poterne usufruire sono le persone che non possono raggiungere luoghi di cura o altri necessari, perché privi di familiari di riferimento oppure con familiari che non hanno la possibilità di fare da accompagnatori (perché senza patente di guida o senza veicolo; oppure perché residenti in altro Comune). Saranno le associazioni, in funzione di taxi sociale, a prelevare i beneficiari dai luoghi di residenza, trasferirli laddove serve e poi riaccompagnarli.

Per richiedere il servizio occorre compilare apposita domanda da trasmettere ai Servizi sociali; questi ultimi, poi, si occuperanno di contattare le associazioni.

“Si tratta di un servizio di particolare interesse sociale – affermano il sindaco Petronella e l’assessora Miglionico – perché offre un aiuto concreto. Gli uffici saranno molto celeri, dovranno solo verificare le condizioni di mancanza di autosufficienza e l’impossibilità ad essere accompagnati.

Il Taxi sociale esprime una forma di vicinanza immediata. Questo è il modo migliore, quello che più desideriamo concretizzare, per essere al servizio della cittadinanza e in particolare di chi soffre oppure è in difficoltà”.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Il Taxi sociale è un progetto sperimentale di 12 mesi, eventualmente prorogabile.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari