giovedì, 20 Giugno 2024
HomeNewsStorie da un Matrimonio

Storie da un Matrimonio

La rubrica con le testimonianze più incredibili dei lettori

Inauguriamo oggi una nuova rubrica dedicata alle testimonianze e ai racconti sul mondo del wedding. Storie di matrimoni finiti o nemmeno iniziati ma anche nozze durature, feste o celebrazioni memorabili, incontri d’amore rocamboleschi, preparativi interminabili ed imprevisti dell’ultimo momento.

Se anche tu vuoi raccontare la tua “Storia da un Matrimonio”, scrivici a redazione@iltag.it o whatsapp al 3896448778.

Oggi riportiamo la storia di Lucia e di un matrimonio fortunatamente mai avvenuto.

Ciao amici de IlTag, sono Lucia e vi scrivo per raccontarvi la storia del mio sfumato matrimonio con quello che fortunamento non è mio marito.  

Io e Nicola eravamo fidanzati da 11 anni. Lui è sempre stato un bravo ragazzo, professionista e di buona famiglia. Io invece una semplice neolaureata che, terminato il percorso di studio, ha avuto il coraggio d’intraprendere sin da subito un nuovo step della propria vita: il matrimonio. Prendo questa decisione insieme a Nicola e fissiamo subito la data per l’anno successivo. Grande felicità per noi, nella mia e nella sua famiglia.

Io felicissima mi butto con tutta me stessa ad organizzare ogni minimo particolare e per prima cosa blocchiamo la data della celebrazione religiosa e la sala ricevimento. Inizia poi il tour tra fiorai, fotografi, menù da scegliere, bomboniere, band, allestimenti e tutto quelle cose che ogni coppia di promessi sposi deve prendere in considerazione. Subito realizziamo che c’è immediata necessità di soldi e quindi facciamo un fondo cassa comune per iniziare a pagare i primi acconti e le prime prenotazioni. Ci facciamo due calcoli e decidiamo di dividere tutto in parti uguali. Apriamo anche un conto in banca cointestato. Qualcosina la verso io dai miei risparmi, qualcosina la mette lui e tanto aiuto lo riceviamo dai nostri genitori. Un po’ sul conto un po’ in contanti, insomma le solite cose.

Si avvicina la data del grande giorno e inizio a notare in Nicola un atteggiamento diverso. Tornava più tardi la sera (vivevamo già insieme in una casa), era sottotono e aveva smesso anche di parlarmi lui per primo del matrimonio. Aumentano anche le discussioni per il nulla e lì intuisco che qualcosa sta andando storto. Affronto con lui il discorso e Nicola ammette di avere paura, di non essere convinto al 100% della decisione di sposarci e che avremmo potuto avere un bambino senza matrimonio. Io lascio perdere e penso che si tratti solo della classica paura dello sposo.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Un bel giorno però, mentre stavo facendo un pagamento online per una di quelle tante cose che dovevamo pagare in anticipo, mi accorgo che sul conto è stato fatto un prelievo bello grosso e manca una bella cifra. Chiamo Nicola il quale inizia a biasciare una scusa e dirmi che mi avrebbe spiegato tutto una volta tornato a casa. A cena inzia a parlarmi e dirmi che aveva preso quei soldi per un investimento che doveva fare e che già la settimana successiva avrebbe rimesso la stessa cifra sul conto. Io mi fido, passa una settimana ma non succede nulla. Chiedo a Nicola a che punto sia la promessa che mi aveva fatto e lui tergiversa. Chiamo la madre di lui e chiedo se sa qualcosa di cosa sta combinando, ma lei mi dice di non saperne nulla. Parlo con il fratello e la risposta è la stessa.

Un bel giorno Nicola torna a casa e mi dice che se ne va e non mi vuole più sposare. Il mondo mi crolla addosso, tutto ciò che avevo vissuto in 11 anni con lui smette di avere un senso. Piango, lo prego di ripensarci ma lui come se fosse un robot mi comunica che era già pronto a tornare dai suoi. Presa dall’incazzatura ebbi anche la freddezza di chiederli subito i soldi del matrimonio indietro senza che lui mi desse una risposta convincente. Morale della favola, vengo mollata e vengo derubata di diversi migliaia di euro. Quei soldi non li ho mai più rivisti e neanche Nicola. Ho poi scoperto che aveva il vizio delle macchinette jackpot e che aveva speso gran parte del gruzzolo in quelle cose infernali“. 

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari