mercoledì, 6 Luglio 2022
HomeNewsBari, siglato un protocollo d’intesa tra l’Università di Bari e l’Arma dei...

Bari, siglato un protocollo d’intesa tra l’Università di Bari e l’Arma dei Carabinieri

Realizzare un sinergico rapporto di interoperativà tra l’Ateneo di Bari e l’Arma dei Carabinieri.

Oggi 15 giugno 2022, presso la sede del Comando Legione Carabinieri “Puglia”, il Magnifico Rettore dell’Università agli Studi di Bari “Aldo Moro”, Prof. Stefano Bronzini e il Comandante della Legione Carabinieri “Puglia”, Generale di Divisione Stefano Spagnol, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa volto a realizzare un sinergico rapporto di interoperativà tra l’Ateneo di Bari e l’Arma dei Carabinieri.

In particolare, la Benemerita assume l’impegno di una qualificante collaborazione didattica, da realizzarsi attraverso master, seminari, conferenze e workshop, in settori quali: la cooperazione internazionale e gestione delle crisi (Peace Support Operation); scenario globale e sicurezza interna ed esterna; cyber securitycyber forensic e digital forensic (Computer, Mobile, Network, Software e Internet Forensics); la tutela della legalità: criminalità organizzata ed eco mafie; violenza di genere; minori; antifalsificazione monetaria; anticorruzione e pubblica amministrazione; antisofisticazione; tutela del lavoro e lotta alle frodi agroalimentari; tutela del patrimonio culturale ed archeologico nazionale ed internazionale nei territori interessati dai conflitti armati; tutela del patrimonio forestale: selvicoltura ed assestamento forestale; medicina legale: sopralluogo e repertamento sulla scena criminis, rilievi dattiloscopici, balistica, biologia, chimica, microanalisi e analisi criminologiche; criminologia investigativa.

L’Ateneo riserva invece ai militari dell’Arma dei Carabinieri, in servizio e in congedo, dislocati su tutto il territorio nazionale e ai loro figli, anche se orfani, particolari agevolazioni sul contributo onnicomprensivo previsto dal Regolamento sulla contribuzione studentesca.

È di tutta evidenza che tale sinergico rapporto di interoperatività tra i due enti, lambendo anche settori di chiaro interesse transnazionale, garantirà sicuri ritorni sul piano della edificazione socio-culturale e del processo di Skill Development in favore delle future generazioni.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari