sabato, 3 Dicembre 2022
HomeNewsÈ lucana la prima donna presidente di Sip

È lucana la prima donna presidente di Sip

Lilliana Dell' Osso eletta alla guida della Società Italiana di Psichiatria

Liliana Dell’Osso, nata a Bernalda,  è stata eletta presidente della Società Italiana di Psichiatria, una delle più antiche e prestigiose società scientifiche italiane, nel corso del 49° Congresso che si è svolto a Genova e che ha visto la presenza di circa 1.500 psichiatri italiani. Sarà in carica come presidente eletto nel biennio 2022-2023 e come presidente nel biennio 2024-2025.

Nei 150 anni dalla sua fondazione la Società non aveva mai avuto una presidente donna. Inoltre la Psichiatria dell’Università di Pisa non era mai stata alla presidenza della società. La prof.ssa Dell’Osso si è laureata in Medicina e chirurgia e specializzata in Psichiatria all’Università di Pisa.

Decano di area medica dell’Università di Pisa, dal 2001 è professore ordinario di Psichiatria e direttore dell’Unità operativa di Psichiatria dell’Aou pisana e della Scuola di specializzazione in Psichiatria. Dal 2015 al 2018 è stata vicepresidente della Società Italiana di Psichiatria. Dal 2018 al 2021 è stata presidente del Collegio nazionale dei professori ordinari di psichiatria.

Tra i numerosi incarichi ricordiamo che dal 2007 è responsabile scientifico del Campus Angelini e dal 2010 coordina un gruppo internazionale di ricerca, Spectrum Project, per lo studio delle manifestazioni subcliniche e atipiche dei disturbi mentali. È autore/coautore di oltre 900 pubblicazioni su riviste scientifiche, prevalentemente internazionali.

 “Esprimo le mie più sincere congratulazioni alla professoressa Liliana Dell’Osso per l’incarico ottenuto. La presidenza della Società Italiana di Psichiatria, una delle più antiche e prestigiose Società Scientifiche Italiane è un riconoscimento che dà lustro all’intera Basilicata. Il suo risultato professionale, frutto di perseveranza e grandi capacità, già ampiamente riconosciute nel panorama scientifico nazionale e internazionale, porta con sé un messaggio di resilienza molto importante per i nostri ragazzi e soprattutto per le nostre ragazze, poiché come sottolineato dalla stessa professoressa, non si facciano intimorire da inutili stereotipi di genere e possano dimostrare il proprio valore professionale tanto quanto possono farlo gli uomini. Certo che la professoressa Dell’Osso saprà svolgere egregiamente l’incarico affidatole, riportando risultati di sempre maggiore rilievo per l’intera comunità scientifica, rinnovo i miei auguri di buon lavoro” è il commento inviato in una nota stampa dal vicepresidente della Regione Basilicata, Francesco Fanelli.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari