martedì, 23 Luglio 2024
HomeNewsGravina, candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2027: scelto Agostino Riitano

Gravina, candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2027: scelto Agostino Riitano

Sarà lui a guidare la Civica Amministrazione nel percorso di partecipazione e cooprogettazione con le comunità di Gravina e Altamura

Sarà Agostino Riitano, già Project Manager Supervisor di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, Project Manager e direttore di Procida 2022 Capitale Italiana della Cultura, Project Manager e Direttore di Pesaro 2024 Capitale Italiana della Cultura, a guidare la Civica Amministrazione nel percorso di partecipazione e cooprogettazione con le comunità di Gravina e Altamura e nella redazione del dossier che condurrà alla candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2027.

Difatti, la Giunta Comunale, per dare impulso al percorso che condurrà alla candidatura, ha approvato il “Piano di Lavoro Candidatura della Città di Gravina a Capitale Italiana della Cultura 2027” di Immagina, società di Agostino Riitano interpellata dal Dirigente dell’Area Amministrativa Finanziaria, in ossequio al mandato ricevuto.

Agostino Riitano Manager culturale, autore e docente è esperto di modelli di rigenerazione urbana, valorizzazione partecipata del patrimonio e delle eredità culturali e creazione di progetti d’innovazione culturale. Direttore del Comitato Promotore per la candidatura dell’Arte dell’Incisione a Cammeo nella lista del patrimonio culturale immateriale UNESCO; Docente e membro del Comitato Scientifico del Master in “Management del turismo culturale” presso l’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa; membro del Comitato Scientifico del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. E’ stato, tra l’altro, Cultural Manager di Tirana Capitale Europea dei Giovani 2022.

In ambito internazionale è stato consulente dell’OCSE e del BID, organizzazioni per lo sviluppo economico, sociale e culturale. Ha pubblicato Il Training dell’Attore da Oriente a Occidente (Arte Tipografica, Napoli, 2007); Sud Innovation. Patrimonio Culturale, Innovazione Sociale e Nuova Cittadinanza (Franco Angeli, Milano, 2014); Matera: innovazione sociale e cittadinanza culturale, in Venezia chiama Boston (Marcianum Press, Venezia, 2016); Artigiani dell’Immaginario – Cultura, fiducia e cocreazione (Mimesis, Milano, 2019); Matera. Saperi, esperienze e abilità per fondare comunità creative, in Rimediare Ri-Mediare Saperi, tecnologie, culture, comunità, persone (Franco Angeli, Milano, 2020).

È autore di numerosi articoli e conferenze scientifiche sui temi dell’innovazione culturale e sociale e dello sviluppo della città.

Ha inizio ufficialmente, dunque, il percorso che porterà le città murgiane a concorrere a questo ambizioso traguardo.

Un cammino che vedrà il coinvolgimento di Raffaello De Ruggieri, già sindaco di Matera dal 2015 al 2020, fautore della rinascita dei Sassi materani, nonché componente del comitato che ha portato Matera ad essere designata Capitale Europea della Cultura nel 2019 oltre ad aver guidato l’Amministrazione Materana.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Dichiarazione del Sindaco di Gravina in Puglia Dr. Fedele Lagreca

Crediamo fortemente nella Candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2027 e l’individuazione di Agostino Riitano, professionista di grandissimo spessore culturale ne è la prova.
Siamo certi che le nostre città lavoreranno con grande passione alla redazione del dossier che darà una occasione di rilancio a tutto il territorio murgiano.

Questo territorio ha una storia meravigliosa e sono certo che grazie alle eccezionali capacità del Dott. Riitano sapremo raccontarla nel migliore dei modi.

Dichiarazione del Consigliere Comunale delegato  alla candidatura a “Capitale Italiana della Cultura” Ignazio Lovero

Abbiamo scelto un fuoriclasse nel campo della valorizzazione culturale, e tra tanti pretendenti, Agostino ha scelto noi.

Come definito da autorevoli quotidiani nazionali, Agostino Riitano è il Re Mida d’Italia. Ogni lembo di terra sfiorato dai suoi neuroni è destinato a diventare l’oro della Capitale della Cultura. È accaduto con Matera, è successo con Procida e ancora una volta con Pesaro.

Agostino saprà guidare la nostra Murgia nel redigere una progettazione culturale strategica di ampio respiro. In un racconto di comunità che si deve ritrovare.

Una nuova storia per un territorio che deve trovare in questo percorso il proprio orgoglio. La propria rivoluzione. Il proprio riscatto.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari