sabato, 13 Aprile 2024
HomeNewsGravina, in visita l'Assessore Regionale Anna Grazia Maraschio

Gravina, in visita l’Assessore Regionale Anna Grazia Maraschio

Obiettivo dell'appuntamento la creazione di un grande Parco Naturalistico Archeologico Rurale

Il 26 aprile scorso, il Sindaco Fedele Lagreca ha accolto presso la Residenza Municipale l’Assessore regionale con delega all’Ambiente Anna Grazia Maraschio.

All’incontro, che ha preceduto il sopralluogo, hanno preso parte diversi Assessori e Consiglieri Comunali tra cui Antonio Stragapede in rappresentanza della Città Metropolitana di Bari, e la Direzione Sviluppo e Governo del Territorio e AA.PP. rappresentata dal Dirigente  Michele Mastrodonato.

Durante l’incontro il Sindaco, unitamente al Consigliere Ignazio Lovero e al Dirigente Mastrodonato, ha presentato all’Assessore Maraschio la progettualità  di un grande Parco Naturalistico Archeologico Rurale che partendo dal Parco di Bruno, arriverà sino a Capotenda, abbraccinado la collina di Botromagno.

L’obiettivo è quello di arrivare alla perimetrazione dell’intera area che consentirà alla Regione di istituire “il Parco” mediante una legge regionale, determinando la creazione di un apposito capitolo di spesa sul bilancio della Regione aprendo, di conseguenza, un canale per ottenere finanziamenti. 

Questa progettualità è qualcosa di più grande rispetto all’idea iniziale del Parco delle Chiese rupestri che, non appena entrerà a regime, diventerà un attrattore turistico.

Con questa nuova configurazione, tutto diventa più ampio, inglobando tra l’altro anche i due versanti dell’habitat rupestre, il Ponte viadotto acquedotto e le stesse chiese rupestri.

In questa progettualità molto più vasta si potrà esplicare “Botroverso” la proposta progettuale che, nei giorni scorsi, è stata presentata alla Città Metropolitana di Bari e di cui il Consigliere Comunale Ignazio Lovero si è fatto promotore e portavoce.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Anche dal Consigliere Stragapede è stata ribadita la stata massima disponibilità la Città Metropolitana di Bari ad aprire una fase di coinvolgimento con Regione Puglia e i parchi da essa istituiti sia per avviare una consultazione che per messa in rete degli stessi.

L’assessore regionale Maraschio ha preso atto delle istanze pervenute e la bontà delle idee formulate dai rappresentanti della Civica Amministrazione, ha annunciato che presto dette istanze si trasformeranno in “misure” idonee e utili a valorizzare questo territorio.

Dichiarazione del Sindaco di Gravina in Puglia Dr. Fedele Lagreca

L’istituzione di un grandissimo Parco Naturalistico Archeologico Rurale costituirebbe un atto di grande importanza per lo sviluppo e la tutela di una delle aree più significative e attraenti del territorio pugliese.

Ringrazio tutti i Consiglieri Comunali che hanno presenziato all’incontro in comune e partecipato al sopralluogo nei posti più suggestivi del nostro patrimonio.

Grazie a questa iniziativa potremo programmare e attuare interventi gestionali volti alla tutela e alla valorizzazione di una pregevolissima risorsa naturalistica, archeologica e rurale.

Questa Amministrazione si impegnerà ad avviare una programmazione strategica degli interventi da realizzare.

Dichiarazione del Consigliere Comunale Ignazio Lovero

Abbiamo pensato con l’Assessore all’Ambiente della Regione Puglia Anna Grazia Maraschio ad una progettualità lungimirante, una visione d’insieme che consentirebbe di intersecare i percorsi naturalistici fatti di acqua e di pietra con il nostro habitat rupestre, coinvolgendo la Gravina da monte a valle e Botromagno.

La costituzione di un grande parco rurale, naturalistico ed archeologico.

Un progetto ambizioso per un futuro di sostenibilità di un territorio che deve ritornare ad essere protagonista con le sue meraviglie.

Un’azione concreta che allontanerebbe le minacce di depositi di scorie nucleari.

Lo abbiamo fatto con gli uffici comunali che ringrazio. Lo abbiamo fatto maggioranza e minoranza, insieme.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari