domenica, 27 Novembre 2022
HomeNewsGravina, si cercano soluzioni per arginare l'abbandono dei rifiuti

Gravina, si cercano soluzioni per arginare l’abbandono dei rifiuti

A palazzo di città un incontro con il consigliere metropolitano Francesco Leggiero

Venerdì mattina, presso il Palazzo di Città, le Commissioni Consiliari III e V presiedute dai Consiglieri Angelo Lapolla e Carlo Loiudice, hanno tenuto un incontro congiunto con l’Assessore all’Ambiente del Comune di Gravina Vincenzo Varrese e il Consigliere Metropolitano Francesco Leggiero, delegato alla Polizia Metropolitana.

L’incontro è stato voluto per sollecitare la Città Metropolitana sull’annoso problema dell’abbandono di rifiuti nelle periferie, ed in particolare sulle strade provinciali.

Dopo una fase di dibattito, dai commissari sono emerse alcune richieste rivolte alla Città Metropolitana.

In particolare, il Presidente Carlo Loiudice (V Commissione) ha chiesto una maggiore presenza della Polizia Metropolitana sul territorio comunale con funzione di deterrenza nei confronti di chi ha il malvezzo di abbandonare rifiuti in aree periferiche e di aumentare la percentuale di risorse che la Città Metropolitana destina alle iniziative di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali.

Dal Consigliere Giacinto Lagreca (III e V Commissione) è giunta la richiesta di una implementazione del numero di fototrappole nelle zone più soggette ad essere deturpate.

In ultimo, il Consigliere Ezio Simone (III Commissione) ha chiesto se sia fattibile l’istituzione di un corpo di Polizia Ambientale Volontaria su base provinciale, composto da appartenenti ad associazioni ambientali riconosciute, autorizzate ad elevare sanzioni e i proventi destinarli a corsi di sensibilizzazione.

Dichiarazione del Presidente della III Commissione Consiliare Angelo Lapolla

La tua pubblicità qui

L’abbandono di rifiuti su strade provinciali costituisce un problema molto sentito e, purtroppo, in continua e costante espansione.

Le notizie acquisite dal Consigliere Leggiero confermano che siamo di fronte ad  un problema generalizzato che riguarda tutta la provincia.

All’interno della Città Metropolitana ci faremo portatori di una esigenza legata ad istituire un tavolo tecnico-istituzionale permanente per affrontare questo fenomeno increscioso e assicurare in maniera sinergica l’intervento di tutti i soggetti preposti alla difesa ambientale.

Indubbiamente il Comune di Gravina farà la sua parte per favorire ogni azione utile a prevenire e contrastare la problematica di abbandono incontrollato di rifiuti.

Tale pratica, infatti, non solo danneggia l’ambiente ma deturpa il paesaggio, ed una città a vocazione turistica come la nostra non può assolutamente sottovalutare questo fenomeno.

Dichiarazione del Presidente della V Commissione Consiliare Carlo Loiudice

L’iniziativa di avviare una interlocuzione con la Città Metropolitana per discutere di tematiche ambientali è stata fortemente voluta dalla V Commissione dopo l’audizione del Comandante della Polizia Locale.

È stata mia premura già nella prima riunione, convocare il Comandante Lamuraglia per conoscere i dati delle fototrappole

Durante l’audizione il Comandante ha riferito che nell’anno 2021 sono state elevate 28 sanzioni, mentre 53 sono quelle elevate sino al 31 luglio 2022.

Avendo oltre alla delega alla Polizia Locale, anche quella al bilancio, finanze e tributi, ho potuto verificare che non tutti gli introiti delle sanzioni arrivano nelle casse comunali, le sanzioni più elevate, infatti, quelle per abbandono di rifiuti sono destinate alla città metropolitana.

Ho ritenuto di primaria importanza acquisire queste informazioni al fine di renderle pubbliche, innanzitutto per far conoscere il lavoro svolto dalla Polizia Locale e poi per rendere edotta la comunità sulle spese che sosteniamo per il funzionamento delle fototrappole e gli introiti che le stesse producono alle casse comunali.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari