lunedì, 15 Luglio 2024
HomeNewsMatera, discriminazione donne nello sport: adesione alla Carta internazionale

Matera, discriminazione donne nello sport: adesione alla Carta internazionale

La Giunta accoglie la proposta del "Soroptimist Club" e delibera l'adesione alla “Carta etica per il superamento dei divari e delle discriminazioni di genere nello sport”

La Giunta comunale di Matera, accogliendo la proposta del presidente cittadino del “Soroptimist Club”, ha deliberato l’adesione alla “Carta etica per il superamento dei divari e delle discriminazioni di genere nello sport”, con l’obiettivo di favorire l’eguaglianza di genere e contrastare ogni forma di discriminazione nell’ambiente sportivo.

Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’autodeterminazione di donne e ragazze, è l’Obiettivo 5 dell’Agenda Onu 2030. Su questa base, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha adottato il “Piano d’azione globale sull’attività fisica per gli anni 2018-2030”, nel quale si afferma che l’investimento in politiche che promuovono lo sport e l’attività fisica contribuisce direttamente al raggiungimento, tra gli altri, degli obiettivi della parità di genere e dell’educazione di qualità.

Nonostante la partecipazione femminile allo sport vada gradualmente aumentando anche a Matera, le donne rimangono sottorappresentate negli organi decisionali delle istituzioni sportive a livello locale e nazionale, oltre che europeo e mondiale.

La Carta definita anche “Carta etica dello sport femminile” elaborata da Assist e aggiornata nel 2023, nasce per la tutela dei diritti delle atlete ed ha tra i suoi obiettivi: la sensibilizzazione sui temi riguardanti le pari opportunità ed i diritti nello sport, l’utilizzo di un linguaggio di genere inclusivo e la promozione della cultura sportiva in generale. Soddisfazione per questo importante provvedimento, è stata espressa dal sindaco, Domenico Bennardi, e dalla Giunta comunale.

«Il Comune di Matera riconosce lo sport come forma di cultura immateriale e universale -commentano gli amministratori- veicolo di valori e strumento di crescita per le più giovani e i più giovani, senza distinzioni di sesso.

Al contempo ci poniamo tra gli obiettivi prioritari la promozione della parità di genere. Quindi, l’Amministrazione comunale condivide appieno le finalità dell’iniziativa del Club Soroptimist di Matera, in merito all’adesione alla Carta etica come proposta nell’ambito del progetto nazionale del Soroptimist International d’Italia.

Pertanto, il documento costituisce un impegno del Comune ad assicurare la parità di genere in ambito sportivo e a sviluppare politiche e azioni di valorizzazione della pratica sportiva anche da parte di bambine, ragazze e donne».

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Domenica 30 giugno, con inizio alle ore 19.30 presso la Fabbrica del Carro trionfale al rione Piccianello, il sindaco Bennardi interverrà alla Tavola rotonda patrocinata dal Comune di Matera su: “Donne e sport, integrazione, educazione e rispetto, benessere psicofisico.

Il valore dello sport”, al termine della quale si formalizzerà la firma della Carta.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari