giovedì, 22 Febbraio 2024
HomeNewsMerra annuncia un programma di messa in sicurezza delle Chiese lucane

Merra annuncia un programma di messa in sicurezza delle Chiese lucane

L’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra annuncia l’approvazione di interventi urgenti a favore del patrimonio storico-artistico per un importo superiore a 836 mila euro

L’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra annuncia l’approvazione in Giunta del Programma straordinario di interventi urgenti a favore del patrimonio storico-artistico delle Chiese lucane per un importo superiore a 836 mila euro.

Il “Programma di interventi urgenti” è finalizzato ad assicurare le condizioni adeguate di funzionalità e fruibilità dei luoghi di culto, mediante lavori manutenzione, conservazione, ripristino, riparazione, sistemazione, consolidamento e risanamento di edifici e pertinenze storico-religiose della nostra comunità.

L’attivazione del programma – afferma Merra – si è resa necessaria per dare risposte concrete e immediate a situazioni di criticità, gravanti su molte Chiese del territorio regionale, relative ad aspetti architettonici e anche strutturali. Tali improcrastinabili lavori edilizi sono fondamentali per assicurare ai fedeli e ai visitatori dei luoghi di culto un accesso sicuro e, al contempo, una permanenza in ambienti accoglienti durante tutto l’anno, a maggior ragione all’approssimarsi della stagione invernale.

Nel dettaglio, sono stati concessi contributi per circa il 70% del valore progettuale ammesso, come previsto dalla normativa regionale, per l’ammontare di 836 mila euro suddivisi tra 15 interventi per altrettante chiese, nel triennio 2023-2025.

Le Chiese che beneficeranno dei fondi sono:

  • la Chiesa Santissimo Sacramento di Rionero in V. per un importo di euro 32.256,55;
  • la chiesa S. Antonio Abate di Trivigno per un importo di euro 66.139,21;
  • la chiesa S. Antonio da Padova di Matera per un importo di euro 63.409,99;
  • la chiesa Maria SS. di Costantinopoli di Barile per un importo di euro 69.947,89;
  • la chiesa Madonna del Gesù di Albano di Lucania per un importo di euro 69.690,22;
  • la chiesa S. Maria del Carmine di Ripacandida per un importo di euro 69.867,21;
  • la chiesa Madonna del Carmine di Valsinni per un importo di euro 70.000;
  • la chiesa dell’Incoronata e la chiesa convento ex Cappuccini di Melfi rispettivamente per un importo di euro 31.500,00 ed euro 69.996,84;
  • la chiesa Cappella Immacolata Concezione di Pisticci per un importo di euro 30.181,20;
  • la chiesa madre San Nicola di Forenza per un importo di euro 70.000,00;
  • la chiesa della SS. Annunziata di San Fele per un importo di euro 70.000,00 e la chiesa S. Vincenzo Ferreri, di Cecci per un importo di euro 69.972,95;
  • la chiesa Madonna Perpetuo Soccorso in Agromonte di Latronico per un importo di euro 44.825,88;
  • il completamento dell’intervento alla Chiesa di Santa Maria ad Nives di Rapone per l’ulteriore importo di euro 8.424,90.

Il programma mira a preservare il valore dell’esteso patrimonio storico, artistico e culturale della nostra tradizione che richiede grande cura e attenzione in quanto tramandato da epoche lontane e dai secoli sempre vivi nella nostra identità osservante e laica.

Gli interventi consentiranno di mantenere in condizioni di agibilità e fruibilità ottimali i nostri tesori architettonici che continuano ad attirare fedeli e turisti da ogni parte d’Italia e del mondo.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari