martedì, 27 Settembre 2022
HomeNewsAmministrative 2022, Italia Viva non partecipa alla competizione elettorale gravinese

Amministrative 2022, Italia Viva non partecipa alla competizione elettorale gravinese

Dopo il fallimento del terzo polo, i renziani si tirano fuori

Riceviamo e pubblichiamo

Un anno fa Italia Viva iniziò il dialogo con alcune forze politiche presenti in città, sforzandosi di disegnare il futuro di Gravina con forze nuove e competenti che potessero ridare dignità alla politica gravinese dopo anni di immobilismo e di cattiva gestione della cosa pubblica.
Eravamo consapevoli del gran lavoro che ci fosse da fare: partiti inesistenti, movimenti civici composti da singoli portatori di voti, l’ombra lunga di chi da Bari decide le sorti politiche gravinesi, ecc..
Abbiamo coinvolto i partiti/movimenti politici assieme alla cosiddetta società civile, al mondo del lavoro e delle professioni, dell’imprenditoria, dello sport, del volontariato, ecc.. Queste realtà tutte insieme per tentare di risollevare una città ripiegata su sé stessa e anestetizzata dal recente malgoverno.
Finalmente qualcosa di nuovo stava nascendo a Gravina!
Prendeva forma un “terzo polo” che elettoralmente poteva competere alla pari con chi ancora una volta si riproponeva all’elettorato con i soliti nomi e i soliti metodi dai quali ci sentiamo molto distanti.
C’era molto entusiasmo, ma in politica purtroppo, a volte, il rispetto reciproco e la lealtà sono doti da ricercare con il lumicino.
Italia Viva ha sempre sostenuto con lealtà un’unica candidatura a sindaco, lo stesso nome che per ben due volte era stato prescelto … e poi “rinnegato”. Abbiamo sostenuto con coraggio anche un ultimo vano quanto disperato tentativo in extremis di un professionista che ha cercato di rimettere in piedi la coalizione. In tutto questo lungo percorso non sono mancati, ovviamente, i “canti delle sirene” che hanno cercato da subito di sfasciare il progetto, riuscendoci. Al contrario dell’episodio dell’Odissea, purtroppo nel nostro caso sono
mancati i tappi di cera nelle orecchie di qualcuno.
Il risultato finale, purtroppo, è stato quello della completa disgregazione del gruppo.
Abbiamo lavorato per la città per circa un anno ma purtroppo non siamo riusciti a dare vita a un progetto innovativo per le prossime Amministrative di giugno.
Ma noi siamo sereni perché tutto questo lavoro non è stato vano: abbiamo seminato un nuovo modo di fare politica per la città che sicuramente germoglierà in un prossimo futuro.
Italia Viva non sarà presente alle prossime elezioni Amministrative né con una propria lista e nemmeno con un proprio candidato alla carica di Sindaco o di Consigliere Comunale.
La coerenza ci ha portato a non aderire ad altri progetti che erano e restano “alternativi” al nostro modo di concepire la politica.

L’amore per la nostra città e la passione per la buona politica ci contraddistingueranno sempre, non solo durante le campagne elettorali. Il nostro partito continua a essere presente sul territorio locale e nazionale, a differenza di tante liste civiche create all’occorrenza e che nel giro di qualche mese si dissolvono.
Che dire? Un sincero in bocca al lupo a quanti si cimenteranno in questa avventura elettorale augurandoci che i gravinesi si rechino alle urne e che scelgano il meglio.
Se non ora, quando?

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari