sabato, 3 Dicembre 2022
HomeEventiGravina, Luca Trapanese presenta il suo libro

Gravina, Luca Trapanese presenta il suo libro

Giovedì 31 Marzo, alle ore 17:30, l'autore presenterà il suo libro: "Le nostre imperfezioni".

Giovedì 31 Marzo, alle ore 17:30, nel suggestivo chiostro di San Sebastiano, Luca Trapanese presenterà il suo libro “Le nostre imperfezioni”.

L’incontro sarà moderato dalla giornalista Emanuela Grassi.

A dialogare con l’autore sarà Ketty Lorusso.

A portare i saluti istituzionali sarà l’assessore regionale Rosa Barone.

Ospiti d’eccezione Paolo Vicino con Michele e Gianvito Giove, accompagnati da mamma Erika.

L’introduzione sarà affidata a Giorgio Zuccaro dell’APS Peuceti 2.0.

In un romanzo struggente e ricco di interrogativi che scavano l’anima dei personaggi, Trapanese ci ricorda che la vita non è una favola e ti colpisce sempre alle spalle, ma che lo stesso fa anche la felicità, arriva sempre da dove meno te l’aspetti.

La tua pubblicità qui

Dicono che non serve una ragione precisa per compiere il Cammino di Santiago, e che per viverlo al meglio bisogna sapersi sorprendere a ogni passo. In effetti Livio non sa esattamente perché ha deciso di partire zaino in spalla, trascinando con sé due amiche fino alla tomba di San Giacomo. Per consolidare la propria fede e prendere finalmente i voti? O per il motivo opposto, temporeggiare quanto basta per capire se è davvero quella la sua strada? Di certo, ad animare le sue scelte è sempre stato l’amore per gli altri, una vocazione che lo ha portato molte volte lontano da casa – un bell’appartamento a Posillipo, coccolato da mamma e papà – e l’ha condotto in giro per il mondo, al fianco degli umili, dei bisognosi, degli ultimi. La risposta ai suoi dubbi lo attende nell’antico borgo di Portomarín e ha il volto sorridente di Pietro, un architetto dai tratti orientali e in sedia a rotelle, che si offre di accompagnarlo nella chiesa di San Nicola e di mostrargliene la prodigiosa bellezza. Una chiacchiera dopo l’altra, i due diventano presto inseparabili e decidono di proseguire insieme fino a Compostela, fino a scoprire un’altra preziosa verità: il Cammino più importante non si fa a piedi, ma con il cuore. E così l’arrivo al santuario si trasformerà nell’inizio di un nuovo percorso, più lungo e più difficile per entrambi.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari