sabato, 1 Ottobre 2022
HomeNewsA Matera un osservatorio per le emergenze post pandemiche

A Matera un osservatorio per le emergenze post pandemiche

Il Prefetto Copponi alla guida dell'osservatorio per il monitoraggio e la tutela della legalita’

Si è ufficialmente insediato a Matera l’”Osservatorio Provinciale per il monitoraggio delle misure di sostegno sociale, economico e finanziario connesse all’emergenza da COVID-19 e per la promozione della legalità” il cui obiettivo è far fronte alle tante emergenze, da quella occupazionale a quella economica, provocate dalla pandemia.

In introduzione dei lavori, il prefetto, Sante Copponi,  ha richiamato gli obiettivi dell’Organismo deputato al costante monitoraggio degli esiti dell’applicazione, in questo ambito provinciale, delle misure normative poste a supporto economico, finanziario e sociale di famiglie ed imprese, nonché all’analisi e all’approfondimento di tutti gli eventuali indicatori sintomatici di situazioni di illegalità connesse alle negative ripercussioni causate dall’emergenza Covid-19 sul tessuto sociale e produttivo del territorio, con il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli Enti e delle Amministrazioni variamente coinvolti sul tema.

L’incontro, grazie al contributo dei relatori, è stata l’occasione per definire, partendo dall’analisi della situazione territoriale post pandemica, un quadro complessivo delle maggiori criticità che attengono, in particolare, a:

1.            Crisi del mercato del lavoro, caratterizzato da situazioni di precarietà, mancanza di manodopera specializzata, difficoltà di reinserimento nel mondo del lavoro per chi ne è fuoriuscito a causa della pandemia, ecc.;

2.            Deficit infrastrutturale, che caratterizza da sempre questo territorio e necessita di essere colmato per la ripresa economica e sociale; 

3.            Deficit demografico, conseguenza della scarsa natalità, cui si collega anche la crisi dei numerosi giovani che abbandonano questa Regione per motivi di studio o lavorativi;

4.            Scarso utilizzo delle risorse disponibili, per cui questo territorio non riesce a fare il salto di qualità che potenzialmente potrebbe realizzare;

La tua pubblicità qui

5.            Limitata dimensione delle aziende, che in questo territorio sono soprattutto di piccole e medie dimensioni, mentre sarebbe auspicabile riuscire ad attrarre le grandi imprese.

      Un’altra importante criticità è quella evidenziata dalla Direttrice della Caritas Diocesana di Matera che ha illustrato la difficile situazione economica di moltissime famiglie che durante la pandemia si sono rivolte all’Ente  che, tramite i centri di ascolto, ha offerto aiuto non solo economico, per le conseguenze della perdita del lavoro, ma anche psicologico.

Al termine degli interventi sono state formulate dalle Associazioni di categoria, dalle Organizzazioni Sindacali, dalle Istituzioni del settore bancario e creditizio proposte da rivolgere sia al Governo centrale che alla Regione Basilicata per sostenere le famiglie e le imprese in questo particolare periodo che vede, dopo la pandemia, l’emergere di ulteriori problematiche quali l’aumento esponenziale dei prezzi dell’energia, l’aumento dei costi delle materie prime, la situazione bellica in atto e il conseguente dramma dei profughi ucraini.

Il Prefetto, a conclusione dell’incontro, ha ringraziato tutti gli intervenuti per i preziosi contributi offerti, utili anche alle Forze dell’Ordine per implementare l’attività di prevenzione sul territorio nei confronti di eventuali fenomeni criminosi che potrebbero innescarsi, anche in ragione dei copiosi investimenti che saranno intercettati dal territorio alla luce dei progetti presentati nell’ambito del PNRR.

Infine, il Prefetto si è impegnato a rappresentare nel dettaglio tutte le proposte oggi presentate al ministro dell’Interno, alla presidenza del consiglio dei ministri, ai ministeri competenti ad assumere iniziative in relazione alle problematiche emerse e alla regione Basilicata nell’ambito di competenza.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari