sabato, 3 Dicembre 2022
HomeNewsAccesso ai contributi per il potenziamento dei CAV e delle case rifugio...

Accesso ai contributi per il potenziamento dei CAV e delle case rifugio e per l’attivazione di sportelli d’ascolto: pubblicati gli avvisi pubblici

Barone : “Vogliamo continuare a rafforzare le politiche per il contrasto alla violenza sulle donne e i minori"

Sono stati pubblicati oggi sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia gli Avvisi Pubblici per l’accesso ai contributi per il sostegno e il potenziamento dei centri antiviolenza privati, con una dotazione di 736.655,50 euro; per l’accesso ai contributi per il potenziamento delle case rifugio, con una dotazione di 610.506,50 euro e per l’attivazione di sportelli/punti d’ascolto dei centri antiviolenza (CAV) privati con una dotazione di 120.000 euro.

I primi due avvisi sono finalizzati a sostenere e rafforzare la rete dei centri antiviolenza e delle case rifugio operanti sul territorio regionale al fine di potenziare le forme di assistenza, accoglienza e accompagnamento alle donne vittime di violenza e ai loro figli, garantendo le attività e gli interventi previsti dall’Intesa della Conferenza Stato-Regioni del 27/11/2014 e dalla normativa regionale. Il terzo avviso vuole invece rafforzare la rete dei servizi attraverso il consolidamento e/o l’attivazione di sportelli/punti di ascolto dei CAV privati regolarmente autorizzati, al fine di rendere più capillare la presenza del servizio e garantire il presidio antiviolenza nei territori ancora privi.

Per tutti gli Avvisi sarà possibile presentare la domanda entro e non oltre il termine del 21 novembre.

“Vogliamo continuare a rafforzare le politiche per il contrasto alla violenza sulle donne e i minori – dichiara l’assessora al Welfare, Rosa Barone – attraverso il rafforzamento dell’attuale rete di centri antiviolenza e case rifugio, per noi partner fondamentali nel percorso di supporto alle donne vittime di violenza, un supporto finalizzato al recupero della libertà sotto i vari aspetti. Stiamo lavorando per una svolta che parta da un cambiamento culturale”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari