lunedì, 25 Settembre 2023
HomeNewsAltamura e non solo, ultime tappe di "Suoni della Murgia"

Altamura e non solo, ultime tappe di “Suoni della Murgia”

Si chiude la rassegna internazionale tra musica e spettacolo

Dopo un breve periodo di pausa riprende mercoledì 23 agosto, con una serata dedicata al Sudamerica, la rassegna musicale internazionale itinerante “Suoni della Murgia”

Giunta alla 22 esima edizione, si svolge in sei città del territorio murgiano (Altamura, Andria, Corato, Minervino Murge, Santeramo in Colle, Terlizzi) nelle province di Bari e Bat, tra masserie storiche, dimore, cortili, aree naturali, chiese, grotte e perfino un ex stabilimento vinicolo.

Il primo spettacolo si è tenuto il 18 giugno scorso e siamo giunti al 17° appuntamento del ricco cartellone, ma sono molti di più i gruppi e artisti, che si sono esibiti finora.

Due i concerti in programma mercoledì 23 agosto nello Jazzo Corte Cicero, una masseria in territorio di Altamura, in una delle aree di maggiore autenticità e suggestione della Murgia, tra pietre aguzze, corti, sentieri, vegetazione tipica spontanea, pascoli e intorno alcuni animali allevati allo stato brado.

Per l’occasione aprirà le danze alle 20.30 Sarita Schena trio con “A fior de piel”: un progetto che nasce dall’idea di proporre un viaggio tra musica e parole che racconti i “Sud del mondo” ed in particolar modo si muove tra la tradizione italiana e quella del Tango argentino e in generale del Sud America a cui seguirà, alle 21,45Livia Mattos trio, guidato dalla fisarmonicista, cantautrice, sociologa e performer brasiliana Livia Mattos, nata a Salvador de Bahia, accompagnata da Rafael dos Santos alla batteria e Jefferson Sá Viana alla tuba.

Gran finale della rassegna il 26 e il 27 agosto (sabato e domenica), con il celebre trombettista Markus Stockhausen del progetto musicale “Pietrafonie”, già avviato l’anno scorso e concepito da Maria Moramarco, cantante e autrice, voce della Murgia, dal flautista Fabio Mina, dal percussionista Francesco Savoretti, insieme allo scultore Vito Maiullari.

Il primo appuntamento, nella splendida Dimora Cagnazzi di Altamura, sabato alle 20, rientra nei ‘Geo-Eventi del Parco’, promossi e sostenuti dal Parco nazionale dell’Alta Murgia nell’ambito delle azioni finalizzate alla valorizzazione dei luoghi dell’area naturale, candidata a essere inserita nella rete Unesco dei Geoparchi. Poi, domenica 27 lo stesso spettacolo si terrà a Terlizzi, in Largo Cirillo, sempre alle 20.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Come dimostrano anche questi ultimi appuntamenti il cartellone di “Suoni della Murgia”, con la direzione artistica di Luigi Bolognese, ha alternato generi, ritmi, sonorità variegati provenienti da diverse parti del mondo.

In tutto l’evento si sono visti artisti provenienti da: Iran, Kurdistan, Brasile, Armenia, Argentina, Stati Uniti, oltre che, per quanto riguarda l’Europa, Germania, Spagna, Svizzera, Irlanda, Norvegia, Paesi Baschi, Inghilterra, e da varie regioni italiane); oltre che proposte musicali (e non solo) dirette a pubblici anche differenti tra loro che hanno riscontrato un ottimo successo di pubblico e apprezzamenti dal punto di vista della qualità.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari