martedì, 23 Luglio 2024
HomeNewsAltamura, la Soccer annuncia Riboldi

Altamura, la Soccer annuncia Riboldi

Colpo in entrata per i murgiani con l'ex calciatrice di calcio

Secondo colpo di mercato per la Soccer Altamura. Nelle scorse ore il direttore sportivo Paolo Locapo, con il fondamentale aiuto di mister Tassieli, ha trovato l’accordo per portare ad Altamura Penelope Riboldi, giocatrice proveniente dal mondo del calcio.

Centrocampista bresciana classe 1986, Penelope Riboldi ha iniziato la sua carriera calcistica nell’ormai lontano 2001 nelle giovanili della Polisportiva Almennese, poi diventata Atalanta.

Con la società orobica si è messa subito in evidenza, tanto da entrare nel giro della nazionale Under 19 e Under 20, con la quale ha collezionato 13 presenze, mentre sempre con la maglia nerazzurra, ha fatto il suo esordio in serie A nella stagione 2005-2006.

Il trasferimento alla Bardolino Verona è stato lo step successivo con la quale Riboldi ha vinto sia il campionato italiano che la Coppa Italia.

Poi il ritorno all’Atalanta, prima di un lungo peregrinare per lo stivale; nella stagione 2011-2012, con la maglia del Tavagnacco, l’esordito in Champions League, collezionando due presenze e un gol e ancora nella stagione 2015-2016 la prima esperienza in puglia, con la casacca della Pink Sport Time Bari, squadra ritrovata nella stagione 2021-2022, prima del trasferimento all’Apulia Trani.

Ora un nuovo capitolo per la giocatrice con l’approdo alla Soccer Altamura con la quale farà il suo esordio nel calcio a 5.

“Ho deciso di passare al cacio a 5  – ha esordito la neo calcettista altamurana nei canali societari – perché mi ha attirato molto la proposta della società. Inoltre le parole di mister Tassielli mi hanno invogliata molto a provare questa nuova avventura.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Io sono una persona sempre in evoluzione e mi piacciono le nuove sfide. Insomma sono molte felice e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura nella e spero di divertirmi.”

Poi sulla scelta di Altamura ha aggiunto: “Mi ha colpita il progetto della società, un progetto ambizioso che, comunque, punta molto sulle giovani. Non è da sottovalutare anche il fatto che mister Tassielli ha allenato negli anni altre ragazze che, come me, venivano dal calcio. Insomma tutti mi hanno fatto sentire subito a casa”.

La neo-calcettista bresciana ha poi concluso: “La società sta costruendo una squadra che possa puntare in alto. Dal mio canto, posso promettere il massimo impegno. Ci metterò  grinta e la voglia di non mollare mai che sono le caratteristiche che mi contraddistinguono. Spero di dimostrarle sul campo, di onorare e di sudare la maglia.”

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari