domenica, 23 Giugno 2024
HomeNewsAltamura: raccolta differenziata, dati medi in crescita

Altamura: raccolta differenziata, dati medi in crescita

Torna a crescere la percentuale media di raccolta differenziata

Torna a crescere la raccolta differenziata ad Altamura.

Nel 2023 la percentuale media è stata del 70,89%, superiore al 66,71% del 2022. Le percentuali sono risalite dopo la variante al servizio che ha previsto la raccolta domiciliare anche nelle case sparse, prima servite con le cosiddette “isole di prossimità”.

Da luglio, infatti, le percentuali di raccolta differenziata si sono attestate in una forbice compresa fra 73,5% e 76,7%.

I dati vengono comunicati con soddisfazione dal sindaco Vitantonio Petronella e dall’assessore all’ambiente Leo Martinelli. L’incremento della raccolta differenziata, innanzitutto, è un dovere civico perché ridurre la quantità di rifiuti che finiscono in discarica è un beneficio per l’ambiente e comporta anche minori costi per l’ente locale. 

Infatti diminuiscono i volumi di immondizia da conferire negli impianti e conseguentemente anche i trasferimenti. 

Ricordiamo che i costi di trasporti sono una voce contrattuale aggiuntiva rispetto al canone dell’appalto.

Torna a crescere la raccolta differenziata ad Altamura.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Nel 2023 la percentuale media è stata del 70,89%, superiore al 66,71% del 2022. Le percentuali sono risalite dopo la variante al servizio che ha previsto la raccolta domiciliare anche nelle case sparse, prima servite con le cosiddette “isole di prossimità”.

Da luglio, infatti, le percentuali di raccolta differenziata si sono attestate in una forbice compresa fra 73,5% e 76,7%.

I dati vengono comunicati con soddisfazione dal sindaco Vitantonio Petronella e dall’assessore all’ambiente Leo Martinelli. L’incremento della raccolta differenziata, innanzitutto, è un dovere civico perché ridurre la quantità di rifiuti che finiscono in discarica è un beneficio per l’ambiente e comporta anche minori costi per l’ente locale. 

Infatti diminuiscono i volumi di immondizia da conferire negli impianti e conseguentemente anche i trasferimenti. 

Ricordiamo che i costi di trasporti sono una voce contrattuale aggiuntiva rispetto al canone dell’appalto.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari