martedì, 23 Luglio 2024
HomeNewsBari, Cofidi.it e Cna lanciano la 'Sfida dell'innovazione' per l'accesso al credito...

Bari, Cofidi.it e Cna lanciano la ‘Sfida dell’innovazione’ per l’accesso al credito delle imprese pugliesi

Nuovi Strumenti di incentivazione PR FESR-FSE+ 2021-2027 – Regione Puglia

COFIDI.IT e CNA lanciano “La Sfida Dell’innovazione” per le imprese pugliesi per sostenere la crescente richiesta di credito per progettualità ed investimenti proiettati all’innovazione ed all’avanzamento tecnologico aziendale.  Un percorso per COFIDI.IT, strumento del credito del sistema CNA, avviato da tempo con tanti prodotti di garanzia, con la new entry del credito diretto e la consulenza a 360 gradi, in rinnovata sinergia con la Regione Puglia ed i Nuovi Strumenti di incentivazione PR FESR-FSE+ 2021-2027, come i MiniPia, di cui si è discusso durante l’evento organizzato da COFIDI.IT e CNA alla Camera di Commercio di Bari. “Il percorso di innovazione e cambiamento intrapreso da COFIDI.IT negli ultimi anni ci ha portato a modificare le nostre prospettive ed ambiti, sempre in favore delle imprese – ha detto il Direttore Generale COFIDI.IT, Teresa Pellegrino – riteniamo che sia fondamentale mantenere salda la sinergia e la collaborazione, tra Regione, imprese, mondo del credito e della garanzia per accelerare i processi di innovazione e facilitare   la nascita di nuova progettualità a più alto valore aggiunto”. Come confidi “siamo stati sul pezzo: PRONTI AD AGIRE E A REAGIRE per portare tutti i benefici possibili a chi fa parte di noi, del nostro essere una società cooperativa sempre basata sui principi della mutualità, senza scopo di lucro, al fine di promuovere il miglioramento e l’ammodernamento delle imprese socie anche in questo momento di transizione”.

“Viviamo in un momento in cui il progresso tecnologico avanza a ritmi incessanti, ma è possibile convogliarlo e sfruttarlo come acceleratore economico e sociale; in questa fase è fondamentale far comprendere il ruolo che COFIDI.IT può svolgere nel facilitare e alimentare l’innovazione per il mondo delle imprese,  ha detto il Segretario di CNA Puglia , Giuseppe Riccardi – La futura crescita economica sarà strettamente collegata a tutti gli aspetti dell’innovazione, intesa non solo come innovazione dei processi produttivi, ma anche come innovazione finanziaria, come cambiamento strutturale del credito e della finanza europea e globale. COFIDI.IT, in sinergia con CNA e con la Regione, è pronta per raccogliere la sfida dell’innovazione e vuole rappresentare per le imprese la chiave per entrare nel futuro”.

“L’innovazione, così come richiestoci dall’Unione europea – ha dichiarato l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci – è un asse centrale nella nuova programmazione regionale. Innovare significa consentire alle micro e piccole imprese di fare un “salto di qualità”, passando ad un sistema produttivo che punti sulla digitalizzazione, sulla transizione energetica, e sull’innovazione tecnologica e industriale, come fattori di sviluppo e redditività. Questo facciamo attraverso il Minipia e le altre misure della programmazione regionale che mira a rafforzare la competitività del sistema economico regionale composto, in prevalenza, proprio da micro e piccole imprese”. Secondo il Direttore Dipartimento Sviluppo Economico Regione Puglia, Gianna Elisa Berlingerio “l’innovazione è il fil rouge che lega tutti gli strumenti di incentivazione, finanziati dall’Unione Europea attraverso il Programma Regionale Fesr e Fse 2021-27.  Innovazione correlata ai temi della digitalizzazione e dell’ecosostenibilità con vari livelli di intervento in ambito tecnologico, strategico, organizzativo e gestionale. Una sfida imprescindibile che le nostre imprese devono affrontare, anche attraverso lo strumento dell’accesso al credito mediante la fruizione di garanzie dirette, di cui Cofidi si è reso protagonista in questi anni”. “Rafforzare ulteriormente la collaborazione tra le banche del territorio e tutte le parti economiche e istituzionali per ottimizzare la gestione dei vari strumenti agevolativi e veicolare la liquidità alle imprese in modo corretto e tempestivo. In questo senso, il rinnovato Fondo di garanzia per le Pmi rappresenta uno strumento fondamentale di politica economica per favorire ulteriormente l’accesso al credito delle imprese.  Contestualmente – ha detto il Presidente Commissione ABI Puglia Antonio Agnello – da un lato è necessario implementare i rapporti tra banche e confidi per individuare e sfruttare tutte le nuove opportunità di collaborazione offerte dalla riforma del Fondo; dall’altro costituire nuove Sezioni speciali regionali con l’obiettivo di incrementare le percentuali di copertura del Fondo su tutte le diverse tipologie di operazioni di finanziamento”.

“L’innovazione – ha sottolineato il direttore generale di Puglia Sviluppo, Antonio De Vito – rappresenta il timone della nuova programmazione ed è l’elemento caratterizzante anche dei MiniPia. Nella nostra regione non partiamo da zero perché abbiamo spinto le imprese ad innovare anche nella precedente programmazione. Il monitoraggio di Puglia Sviluppo ha rilevato che l’incidenza di ricerca e innovazione sugli investimenti complessivi è passata dal 18% del ciclo 2007-2013 al 42,8% della programmazione 2014-2020. Con il ciclo 2021-2027 l’obiettivo è innalzare ulteriormente questa performance per migliorare la competitività delle imprese pugliesi e consolidarle sempre di più a livello nazionale e internazionale. In questa strategia il ruolo di Cofidi può fare la differenza”.  Ha portato i Saluti il Sindaco di Bari, Antonio DECARO, il Presidente Camera di Commercio di Bari, Luciana DI BISCEGLIE. Ha presieduto il convegno il Presidente CNA Puglia, Daniele DEL GENIO. Ha Coordinato il Vice presidente COFIDI.IT, Paola DAMMACCO.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari