venerdì, 19 Luglio 2024
HomeNewsCalcio, Gravina: che beffa nel finale

Calcio, Gravina: che beffa nel finale

Avanti 1-0 con un'autorete, Mancini pareggia per il Gladiator nel recupero.

Si chiude con un pareggio la 30.a uscita stagionale in Serie D del Gravina che in casa del Gladiator si deve arrendere con il punteggio di 1-1 alla rete in pieno recupero di Mancini che ristabilisce la parità dopo pochi minuti di vantaggio gialloblù.

Al Piccirillo di Santa Maria Capua Vetere succede tutto nel finale con i padroni di casa che prima si fanno male da soli con l’autorete di Tomi al 89′ e poi nel recupero, 95′ il minuto, Mancini pareggia per l’1-1 finale.

L’avvio del Gravina è ottimo. Coppola da corner crossa e trova Pontillo e solo sulla linea Tomi evita il vantaggio ai gialloblù.

Poco dopo è Manes a replicare ancora da sviluppi da corner, questa volta da destra, con la palla fuori di poco.

Sempre da corner anche la reazione del Gladiator. Il colpo di testa di Mancini è però preda di Mascolo che blocca.

Capovolgimento di fronte e dagli sviluppi di una rimessa laterale è clamorosa la traversa di Pontillo che si fionda sul pallone vagante in area e calcia forte con il mancino, stampandosi sul legno.

Attento, infine, allo scadere della prima frazione, Mascolo, estremo difensore del Gravina, sul colpo di testa di Mancini da pochi passi sempre dopo un calcio d’angolo, grandi protagonisti del match.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Un Gladiator più propositivo nel secondo tempo non riesce a sbloccare la gara e sarà il Gravina nel finale ad approfittarne, quando Kharmoud si libera di un avversarie ed effettua un cross rasoterra dalla sinistra alla ricerca di un compagno in area che non arriva complice la sfortunata deviazione di Tomi che spinge nella propria rete il pallone portando avanti i gialloblù 0-1.

Siamo al 95’ quando, ancora da sviluppi di calcio d’angolo, il Gladiator pareggia. Sul cross proveniente dalla destra, mischia in area che risolve proprio del numero 5 che al volo di destro centra la porta da pochi passi pareggiando una gara che sembrava ormai vinta dal Gravina.

La sconfitta per 2-1 in casa del Bitonto del Lavello regala un punto in più di vantaggio dalla zona retrocessione diretta, ora con 23 punti 3 in meno rispetto a quelli del Gravina.

Le brutte notizie per il Gravina arrivano però dagli altri campi: il pareggio dell’Afragolese in 10, in casa del Matera costa la posizione ai rossoblù ora scavalcati dalla Nocerina che a Fasano rimonta da 2-1 a 2-3 prima di chiudere serenamente la gara con anche due uomini di vantaggio.

Si alza dunque l’asticella da raggiungere per la salvezza certa ora a quota 32 punti.

Perdono le altre pretendenti ai play-out: 4-1 della Cavese sul Francavilla, mentre basta la rete di Ievolella al Martina per battere il Molfetta.

Sarà proprio il Francavilla la prossima avversaria della Fbc Gravina che ospiterà al Vicino, domenica 16 aprile una delle rivali salvezza.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari