venerdì, 24 Maggio 2024
HomeNewsCalcio: Gravina ko a Nardò

Calcio: Gravina ko a Nardò

Ai padroni di casa basta Gjonaj nel finale

Allo stadio Giovanni Paolo II di Nardò finisce 1-0 per i padroni di casa il 28° turno del girone H di Serie D di Nardò e Gravina. I padroni di casa, forti di un miglior piazzamento in classifica e del fattore casa, fanno la partita su un Gravina poco pericoloso in avanti.

Nel primo tempo è il numero 7 Dambros a trascinare il Nardò. Facile preda di Mascolo il diagonale da pochi passi, mentre decisamente più pericoloso il colpo di testa su cross dalla sinistra dello stesso Dambros che impegna all’intervento l’estremo difensore gialloblù.

Tra le due azioni del Nardò, c’è anche un occasione del Gravina. Tonso dalla lunga distanza scarica il mancino, Viola respinge come può e lascia alla difesa il compito di rifugiarsi in angolo.

L’ultima azione del primo tempo è ancora del Nardò, questa volta con Dambros in veste di assistman che dalla destra cerca e trova il colpo di testa di Polichetti bloccato facilmente da Mascolo.

Nella ripresa stesso copione, con il Nardò ancora pericoloso anche grazie all’ingresso in campo di Gjonaj. L’attaccante prima inventa dalla trequarti con un cross che di poco non trova Dambros da pochi passi, poi conquista un rigore alla mezz’ora della ripresa che si incarica di battere, ma con esito da rivedere.

La conclusione del 10 del Nardò viene infatti bloccata in tuffo alla propria sinistra da Mascolo che si riconferma straordinario anche dagli undici metri.

L’ex attaccante del Molfetta, però, impiegherà poco più di dieci minuti per farsi perdonare. È l’85’ quando riceve da sinistra la sfera e la porta in area di rigore indisturbato, nell’uno contro salta Parisi e Zappacosta, poi incrocia il destro sul primo palo battendo Mascolo. 1-0 per il Nardò e punteggio che resterà invariato fino al termine della gara.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Per il Gravina si infrangono a pochi minuti le speranze di far punti contro la seconda forza del girone, ma nel conteggio finale c’è poco da recriminare in termini di occasioni create.

I gialloblù, seppur con una giornata in meno da giocare, restano comunque in piena corsa anche per la salvezza diretta, che alza sì la soglia a 30 punti con il pareggio tra Gladiator e Bitonto per 1-1 e il successo ad Altamura dell’Afragolese, ma resta comunque alla portata considerando i tanti scontri diretti che ancora attendono i pugliesi. L’unico altro successo nella parte bassa arriva da Molfetta, con i padroni di casa vittoriosi 3-1 nello scontro diretto contro Francavilla.

Nel prossimo turno, il 29°, il Gravina attende al “Vicino” la capolista Cavese, reduce dalla vittoria per 2-1 contro il Lavello.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari