sabato, 3 Dicembre 2022
HomeScuola e universitàGiovani studenti eletti in consiglio regionale: ecco chi sono

Giovani studenti eletti in consiglio regionale: ecco chi sono

Per due anni siederanno nel consiglio regionale della Puglia

Tre studenti dell’Alta murgia eletti nel consiglio regionale dei giovani di Puglia, il progetto biennale che prevede la presenza, all’interno degli spazi istituzionali, di giovani delle ultime classi delle Scuole secondarie di secondo grado, per effettuare un percorso di cittadinanza attiva. I tre eletti sono Umberto Divella (1041 preferenze) studente del Liceo scientifico di Gravina, Angelo Ragone dell’Ites “Genco” di Altamura (632 voti), entrambi eletti nel distretto 4 di Gravina, Altamura e Poggiorsini. Nel distretto 5 che rappresenta i comuni di Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Casamassima, Cassano delle Murge, Gioia del Colle, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle e Valenzano risulta eletto Michele Ripa ( 815 voti) dell’IISS “Pietro Sette” di Santeramo in colle.

Il progetto Giovani in consiglio coinvolge nell’intero territorio regionale della Puglia, tutti gli Istituti scolastici di secondo grado, statali e paritari con oltre 200.000 studenti chiamati ad eleggere il proprio candidato, caratterizzandosi per essere una prima esperienza di democrazia diretta offerta ai giovani del territorio pugliese. Gli eletti hanno la possibilità di vivere un’esperienza di “cittadinanza attiva”, che prevede anche l’opportunità di approfondire i diversi temi dell’attualità, con proposte e soluzioni costruttive.

“Sono davvero contentissimo di questo risultato – commenta Umberto Divella in una nota inviata alla stampa  –  Ringrazio infinitamente tutti gli studenti che mi hanno dato fiducia votandomi. Ci tengo inoltre a ringraziare per il sostegno l’associazione Punto Giovani Gravinesi, con cui ho avuto la possibilità di approcciarmi al mondo della politica, oltre che i rappresentanti degli studenti del liceo “G. Tarantino” Insieme agli altri eletti mi impegnerò al massimo per portare all’attenzione delle istituzioni tutte le questioni che riguardano noi studenti”

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari