lunedì, 15 Agosto 2022
HomeNewsGravina, bilancio amaro in casa Pd

Gravina, bilancio amaro in casa Pd

Dopo la sconfitta elettorale si spera nel congresso cittadino e in una nuova dirigenza

“Una sconfitta elettorale chiara, netta e senza appello. Un dato incontrovertibile che nessuna discussione sulle responsabilità può ribaltare”.

È tempo di bilanci nella casa gravinese del Partito democratico che alle recenti amministrative ha portato a casa “un risultato deludente” con un consenso che in termini percentuali vede i democrat dietro diverse liste civiche. Dopo aver sbollito la rabbia, ma evidentemente non i malumori interni, i dirigenti del partito si sono ritrovati intorno ad un tavolo per ammettere la sconfitta e individuare una strada per una nuova ripartenza.

Se da un parte, un documento politico diffuso a favore di stampa, ribadisce che “le ragioni della secca sconfitta siano principalmente da individuare nella dismissione del circolo locale del PD” dall’altra quello stesso documento guarda al futuro auspicando ad un partito che “ non sta chiuso nel suo circolo; incontra e ascolta: cittadini, sindacati, imprenditori, associazioni. E’ il momento di spalancare le porte della nostra sede a nuove contaminazioni in linea e coerenti con i principi e i valori che ispirano l’azione del PD. Solo in questo modo potremo tornare ad onorare la storia del nostro Partito”.

“E’ il momento per il Partito Democratico Gravina di avviare con ogni urgenza, compatibilmente con la programmazione nazionale, la nuova stagione congressuale al fine di dare la possibilità a tutti coloro i quali si sentono democratici di determinare la linea politica del circolo”.

In coda il passaggio più determinante del documento con il quale si chiede a “chi ha ricevuto tanto dal Partito Democratico di mettersi al servizio di una nuova generazione di dirigenti e militanti che hanno la voglia e l’entusiasmo di cimentarsi con la politica. Molti di loro, infatti, hanno già dimostrato nel corso di questa difficile campagna elettorale di voler bene a questa comunità, candidandosi nella nostra lista”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari