martedì, 29 Novembre 2022
HomeNewsGravina, campagna di scavo a Jazzo Fornasiello

Gravina, campagna di scavo a Jazzo Fornasiello

Rinvenuti resti di un insediamento peuceta

Lo scorso 5 Settembre 2022 ha preso avvio la XIII campagna di scavo archeologico nel sito di Jazzo Fornasiello.

Lo scavo, diretto dalle prof.sse Marina Castoldi e Claudia Lambrugo dell’Università degli Studi di Milano, si svolge in concessione per conto della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Bari.

Vi partecipano dal 2009 decine di studenti di archeologia, allievi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici e giovani dottorandi dell’Ateneo milanese, ma non solo.

Negli anni, l’area interessata dalla campagna, ha restituito le tracce di un vasto ed interessante insediamento rurale a vocazione agricolo-pastorale, abitato dai Peuceti tra VI e inizi III secolo a.C.

È infatti entro i primi decenni del III secolo a. C. che l’insediamento viene abbandonato in relazione ai mutamenti occorsi, con l’arrivo dei Romani, nella gestione delle risorse del territorio.

Dichiarazione del Sindaco di Gravina in Puglia Dott. Fedele Lagreca

La tua pubblicità qui

Il lavoro svolto dalle prof.sse Castoldi e Lambrugo e da tutti i collaboratori  dell’Università degli Studi di Milano è qualcosa di encomiabile.

Questa campagna che negli anni sta interessando il sito di Jazzo Fornasiello sta fornendo informazioni importanti agli addetti ai lavori, che indubbiamente possono avere ricadute positive sul nostro territorio, delineando una realtà storico-culturale di rilievo che ha  una forte integrazione con la nostra storia.  

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari