domenica, 19 Maggio 2024
HomeNewsGravina, certificati i primi 30 operatori turistici con il marchio Cets

Gravina, certificati i primi 30 operatori turistici con il marchio Cets

La consegna della Carta Europea del Turismo Sostenibile ell’ambito dell’iniziativa Park to Park per celebrare i cent’anni di vita dei parchi nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise e Gran Paradiso

Dopo un rigoroso iter di verifiche attuato da Federparchi, trenta operatori turistici del Parco dell’Alta Murgia sono stati certificati con la Carta Europea del Turismo Sostenibile, di cui 21 imprese turistiche locali e 9 guide turistiche (ambientali/escursionistiche).

Il prestigioso marchio, rilasciato da Europarc Federation, è stato consegnato dal Parco durante una cerimonia ufficiale, nella cornice de Le Masserie Zucaro in agro di Andria. Un evento cui hanno partecipato Francesco Tarantini, presidente dell’Ente Parco, l’assessore regionale al Turismo Gianfranco Lopane, l’assessora regionale all’Ambiente e Aree Protette Anna Grazia Maraschio, il presidente di Federparchi Luca Santini, il presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise Giovanni Cannata e il direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso Bruno Bassano.

La parte 2 della CETS è stata avviata a novembre 2021, al termine della parte 1 in cui Europarc Federation ha certificato il Parco dell’Alta Murgia. Nella parte 2 ad essere certificate con il marchio della sostenibilità sono le aziende dell’ospitalità e dell’accoglienza turistica, le imprese che erogano servizi di fruizione, conoscenza e visita del Parco e gli operatori di agriturismi, masserie e boschi didattici che erogano servizi di promozione del territorio.

La Carta Europea del Turismo Sostenibile è un sistema di pianificazione per migliorare la qualità dell’esperienza turistica, promuovendo un uso responsabile delle risorse e la tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale. Scopo della CETS è aumentare la conoscenza delle aree protette in Europa, migliorare lo sviluppo sostenibile e la gestione di un turismo che tenga conto delle necessità dell’ambiente, delle comunità, delle imprese locali e dei visitatori.

La consegna dei riconoscimenti CETS si è svolta nell’ambito di “Park to Park”, l’iniziativa itinerante che celebra il centenario dei parchi nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise e Gran Paradiso, in collaborazione con Federparchi e con il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica. Park to Park è un racconto che attraversa l’Italia passando di parco in parco, per stimolare azioni positive volte alla conservazione delle aree protette nazionali. Per festeggiare i cent’anni di vita dei due parchi è stata presentata la pubblicazione Parchi d’Italia e il video “100 anni insieme per la natura – 1922-2022 Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, Parco Nazionale Gran Paradiso”. L’opera cartacea illustra a fondo tutti e venticinque i parchi nazionali italiani, descrivendone le caratteristiche, gli “animali-simbolo” ma anche le specie minori, insetti e flora, per dimostrare che la biodiversità sta nella varietà degli organismi viventi, declinata in molteplici forme. Il video, invece, è una narrazione per splendide immagini che ripercorre le tappe principali della storia dei due parchi, istituiti tra dicembre del 1922 e gennaio del ‘23.

«Gli operatori che certifichiamo oggi dovranno lavorare in stretta sinergia con l’Ente per rafforzare un turismo più consapevole – dichiara il presidente Francesco Tarantini – La parte 2 della CETS punta a mettere a sistema le aziende d’eccellenza del Parco che guardano alla sostenibilità, promuovendo una crescita del territorio che abbia a cuore la tutela della natura. La cornice perfetta per consegnare i certificati è stata “Park to Park” – conclude Tarantini –, l’occasione per unire con un abbraccio virtuale l’insieme delle aree protette del nostro Paese che hanno contribuito con la loro azione a conservare uno straordinario patrimonio di paesaggi, biodiversità e natura che si distingue nel mondo.»

Ogni operatore ha ricevuto materiali espositivi realizzati dal Parco, tra cui una targa in legno, attestato, espositore in legno, vetrofania, cavalierini, frecce direzionali e adesivi riportanti le buone prassi di sostenibilità, da inserire nella propria struttura.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

In occasione dell’evento è stato firmato il memorandum del progetto Medusa per lo sviluppo di un turismo d’avventura attraverso un’alleanza tra i parchi e le aree marine pugliesi, un accordo promosso dal Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari