venerdì, 19 Aprile 2024
HomeNewsGravina, rinviata la 9^ Mediofondo Bosco Difesa Grande

Gravina, rinviata la 9^ Mediofondo Bosco Difesa Grande

Il meteo avverso ha reso il percorso impraticabile. Il 10 settembre 2023 la data di recupero

Le perturbazioni che da quasi due settimane funestano l’Italia non hanno purtroppo risparmiato nemmeno la Puglia, specialmente nelle sue zone interne.

Anche la città di Gravina è stata interessata da copiose piogge nei giorni scorsi, che hanno in particolar modo colpito l’area del Bosco difesa Grande, teatro e luogo di svolgimento dell’omonima mediofondo di mountain bike, giunta alla nona edizione. A seguito di numerosi sopralluoghi sul percorso, constatando il progressivo deteriorarsi dei sentieri, considerata l’impossibilità di riuscire a tracciare un percorso di gara e soprattutto di poter vivere la manifestazione in sicurezza, gli organizzatori del team Amicinbici Losacco Bike, a malincuore, hanno dovuto prendere la decisione di sospendere i preparativi e rinviare la 9^ Mediofondo Bosco difesa Grande in una nuova e si spera più felice data. Non sarà quindi domenica 21 maggio il giorno per rinnovare la sfida in mountain bike in uno dei Boschi più autentici e variegati di Puglia, ma domenica 10 settembre 2023.

«I tempi che stiamo vivendo ci insegnano che la natura reclama i suoi spazi e i suoi tempi – spiegano gli organizzatori, i fratelli Emanuele e Giuseppe Losacco – e noi dobbiamo imparare a sottostare e rispettare i segnali che la natura ci dà. Siamo molto dispiaciuti di sospendere i preparativi che andavano avanti ormai da oltre due mesi, ma davanti alla sicurezza e anche all’opportunità di non divertirsi, abbiamo scelto la via della prudenza. Siamo certi che chiunque non abbia già preso impegni nella data che abbiamo stabilito per il recupero dell’evento, sarà pronto ad accordarci la consueta fiducia che abbiamo sempre ripagato nelle precedenti otto edizioni, mettendo in piedi una organizzazione degna del nome mediofondo Bosco difesa Grande».

Oltre ai torrenti a rischio esondazione (punti caratteristi della Mediofondo Bosco Difesa Grande sono sempre stati i guadi con le ruote nell’acqua), molti tratti del percorso sono finiti sommersi o immelmati, non praticabili con una bicicletta. Anche le previsioni meteo non sono delle più felici per l’imminente fine settimana, un rischio che è saggio e prudente evitare.
Per chi ha già versato la quota d’iscrizione il pagamento sarà considerato valido per la nuova data del 10 settembre e gli atleti già confermati risulteranno pre-iscritti.

Insomma, questa davvero non ci voleva. In un weekend in cui mezza Italia sportiva sarà ferma (tra i rinvii illustri anche quello del Gran Premio di Imola) una sola consolazione: lo spettacolo della Mediofondo Bosco Difesa Grande non è perso, si lascia solo desiderare.
In fondo, come si suol dire, l’attesa aumenta il desiderio.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari