giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeNewsGravina street stock, è polemica tra Amministrazione e commercianti

Gravina street stock, è polemica tra Amministrazione e commercianti

L'assessore Festa chiarisce: "Nessun danno per i commercianti locali"

È polemica tra l’amministrazione comunale e i commercianti locali. In una nota inviata a palazzo di città circa una cinquantina, ma le adesioni crescono con il passare delle ore, di commercianti  al dettaglio hanno sottoscritto una lettera indirizzata al sindaco per chiedere “di dare priorità e attenzione alle attività di paese”. Sotto accusa la scelta dell’amministrazione comunale di autorizzare per i prossimi 16, 17 e 18 dicembre, ovvero il fine settimana antecedente il Natale, la celebrazione del Gravina Street stock nei padiglioni della fiera San Giorgio, ovvero la vendita di abbigliamento e accessori a prezzi scontati.  Un evento che, stando a  quanto si legge sui social  e poi confermato dall’assessore al turismo, Giusy Festa che ha coordinato le attività natalizie, si propone di mettere insieme shopping, arte , cultura e divertimento con una tre giorni di musica e spettacoli oltre che di animazione per grandi e piccini. Un evento che potrebbe mettere in difficoltà i commercianti che hanno sottoscritto la richiesta di  “rinvio della manifestazione, viste le difficoltà in cui versa il settore del commercio locale” si legge nella missiva indirizzata al sindaco.  “A ridosso della settimana natalizia – denunciano i commercianti – sarebbe un danno per le attività, concentrare la comunità in occasioni di questo tipo”. A peggiorare la situazione, secondo i titolari delle attività commerciali la scelta dell’amministrazione di autorizzare ben due mercati straordinari nell’area fiera, concedendo gli spazi alla vendita ambulante per domenica 11 dicembre e domenica 8 gennaio.  

Contattato Palazzo di città, l’assessore Festa chiarisce che“non è possibile annullare o rinviare l’evento poiché l’organizzazione ha già sostenuto i costi per l’intera manifestazione compreso il fitto dei capannoni fieristici. Da parte dell’amministrazione – spiega l’assessore – l’iniziativa Gravina Steet Stoch è stata protocollata e autorizzata dalla giunta insieme a molte altre iniziative. Inoltre in fase di interlocuzione con i commercianti avevamo proposto di realizzare una iniziativa simile riservata solo ai commercianti gravinesi ma l’invito è caduto nel vuoto”.

L’assessore continua precisando che “l’iniziativa non è stata autorizzata per creare un danno alle attività locali ma per dare occasioni di svago e divertimento ai cittadini, compreso coloro che non dispongono di molte risorse economiche. Inoltre la stessa società organizzatrice dell’evento si è offerta di donare vestiti invenduti alla Caritas e ai bambini ospitati nelle comunità, per questo ci è sembrata una iniziativa lodevole”.

Polemiche a parte, i commercianti gravinesi saranno parte attiva di tre iniziative in tre diverse vie dello shopping cittadino ovvero  “Natale in via Ragni” il 15 dicembre, “Natale lungo il corso” il prossimo 17 dicembre mentre il 18 dicembre sarà la volta di “Natale in via Bari”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari