domenica, 27 Novembre 2022
HomeEconomiaLa Regione Puglia con 10 imprese dell’edilizia per la fiera internazionale Batimat

La Regione Puglia con 10 imprese dell’edilizia per la fiera internazionale Batimat

Presente anche la Canaletto smart di Altamura

In piena transizione ecologica e in fermento per le Olimpiadi di Parigi del 2024, il mercato francese nel settore dell’edilizia produce un fatturato di oltre cento miliardi di euro annui. La Regione Puglia ne coglie le opportunità e parte con 10 imprese a Parigi per partecipare a Batimat, la fiera internazionale delle costruzioni e dell’edilizia, in calendario nella capitale francese, Porte de Versailles dal 3 al 6 ottobre 2022.

Batimat è considerata la più grande fiera di settore in Europa. Si svolge ogni due anni nell’ambito del “Mondial du Bâtiment” che ospita in un unico centro espositivo oltre a Batimat, anche Interclima, manifestazione di riferimento per l’efficienza energetica e le energie da fonti rinnovabili, e Idéobain, l’evento dedicato all’arredo bagno.

La precedente edizione di Batimat, che si è svolta nel 2019, ha visto la partecipazione di oltre 245.000 visitatori professionali provenienti dalla Francia e da Paesi Internazionali come il Marocco, il Belgio, la Tunisia e la Spagna e di 1.705 espositori, di cui più di 1.000 internazionali.

La partecipazione pugliese è curata dalla Sezione regionale Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle Imprese in collaborazione con Puglia Sviluppo e ha coinvolto dieci imprese pugliesi tra cui la altamurana Canaletto Smart oltre a Ermetica (Barletta – BaT); Eurimpianti (Erchie – Br); Key Design (Latiano – Br); Lithos di Martina Franca (Ba); Metal.Ri (Bitetto – Ba); Pimar di Cursi (Le); Pitardi Cavamonti (Maglie – Le); Romagno Marmi (Mola di Bari – Ba); Trackdesign (Monopoli – Ba).

“Il mercato francese è di grande interesse per la Puglia e per le imprese del nostro territorio che lavorano nel settore dei materiali da costruzione”, sottolinea l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci. “Non solo la Francia è il terzo partner della Puglia nei primi sei mesi del 2022 con una crescita del valore export complessivo del 24,4%, ma ha varato nel 2020 un ‘Piano di rilancio’ che prevede anche una serie di misure per costruire o ristrutturare gli edifici migliorandone l’efficienza energetica. Nel settore dei materiali da costruzione poi la Puglia mostra un trend di crescita sui mercati esteri molto sostenuto sia nel 2021 che nei primi sei mesi di quest’anno (+27,5%). Partecipiamo a Batimat perché vorremmo rafforzare l’immagine del settore dei materiali per le costruzioni in Puglia e dare alle nostre imprese l’opportunità di presentare prodotti e soluzioni innovative e avviare nuove collaborazioni con gli operatori internazionali presenti alla fiera.”

I principali comparti di Batimat sono i rivestimenti decorativi in ceramica, marmo e graniti; la construction tech (domotica, edilizia 4.0); le coperture, facciate e isolamento; i serramenti; la protezione solare; i materiali e utensili, tutti settori in linea con le specializzazioni produttive delle imprese della delegazione pugliese.

A loro disposizione lo stand della Regione Puglia con la postazione personalizzata e gli spazi per gli incontri d’affari con gli operatori esteri.

La tua pubblicità qui

Oltre alla parte espositiva, un ampio programma di conferenze e meeting tematici chiamati “Rendez-vous”, consentiranno alle aziende pugliesi di presentare e conoscere le innovazioni nel settore dell’edilizia, le nuove tendenze e anche gli sviluppi normativi.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari