domenica, 27 Novembre 2022
HomeNewsPolitiche 2022, la soddisfazione di Italia Viva a Gravina

Politiche 2022, la soddisfazione di Italia Viva a Gravina

Buoni risultati ma ora puntiamo sui giovani

Dalla sezione gravinese di Italia Viva riceviamo e pubblichiamo:

“Le elezioni Politiche di qualche giorno fa ci hanno visti protagonisti con un ottimo risultato, con la candidatura per la Camera dei Deputati, nel collegio Plurinominale P03, del nostro iscritto e Coordinatore Provinciale di Bari Nicola Lagreca: un fiore all’occhiello per l’intero territorio murgiano e per la città di Gravina.

Abbiamo raggiunto un risultato che conferma, anzi si incrementa di oltre due punti percentuali nella nostra Città, il dato delle Regionali 2020 quando Italia Viva si attestò a Gravina con il 6,2% e ben 1.131 preferenze.

Nelle ultime Politiche 2022 il dato è cresciuto totalizzando 1.491 preferenze alla Camera dei Deputati pari al 8,49% e 1.159 preferenze al Senato pari al 6,57%: un risultato percentuale maggiore rispetto alla media nazionale del Terzo Polo e tra i primi a livello provinciale e regionale; un risultato che continua a crescere nella nostra Gravina e che è il frutto del buon lavoro svolto in questi anni e della stima personale che i cittadini nutrono nei confronti dei nostri candidati e del nostro Comitato. Grazie ai tanti elettori che hanno riposto la propria fiducia in noi e nel nostro progetto.

Di solito il giorno successivo alle elezioni, puntualmente, tutti i partiti si dicono vincitori ma bisogna prendere atto della volontà degli elettori che hanno dato fiducia al centro destra e in particolare al partito “Fratelli d’Italia” di Giorgia Meloni, obiettivamente l’unica vincitrice di queste Politiche.

Di fatto, il Movimento 5 Stelle dimezza i propri consensi passando dal 33% del 2018 al 15%, la Lega passa dal 17% del 2018 al 9% e Forza Italia dal 14% all’8%.

Il Terzo Polo si presenta per la prima volta alle elezioni per il rinnovo del Parlamento e il risultato è di gran lunga oltre le aspettative: quasi un 8%, alla pari di partiti storici come Forza Italia e Lega. Qualcuno forse dovrà cambiare ritornello e non definirci più come “quelli del 2%”.

La tua pubblicità qui

Altro motivo di soddisfazione è che il Terzo Polo è stato il partito più votato fra i giovani dai 18 ai 24 anni d’età. Ponendo maggiore attenzione sulle necessità di questi ultimi e sul loro ruolo all’interno degli schemi politici, i dati riscontrati in Italia certificano una particolare coerenza ideale ai punti chiave del partito Italia Viva; per questa ragione, cogliere questa occasione e cercare di introdurre visioni fresche all’interno di pensieri vivaci, sembra essere la via più giusta da percorrere.

Uno dei progetti più sentiti e a lungo termine è sicuramente quello di svegliare la curiosità dei giovani, far sorgere in loro un interessamento politico dettato non solo da un’esigenza superficiale ed egoista di aumentare consensi e approvazioni politiche, ma formare all’interno della giovane società, cittadini attivi, motivati e pronti a prendere una posizione concreta dinanzi alle necessità comuni divenendo protagonisti di un futuro che appartiene principalmente a loro.

Ci siamo impegnati in questi anni e nonostante la nostra assenza alla competizione elettorale comunale, continueremo a farci sentire per essere sempre più un polo di riferimento all’interno della Città perché riteniamo che i circoli non sono solo contenitori di voti ma sono realtà che lavorano con i cittadini, conoscono la città e rispondano alle esigenze di tutti i membri della comunità, soprattutto dei più giovani”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari