martedì, 23 Luglio 2024
HomeNewsMatera, crisi sanitaria

Matera, crisi sanitaria

Bennardi chiarisce gli impegni non mantenuti dalla Regione

In merito alla richiesta urgente di incontro sulla sanità, da parte del presidente della Conferenza dei sindaci Asm, il primo cittadino di Matera Domenico Bennardi, precisa che tra gli impegni assunti nella settima Conferenza dei sindaci dal direttore generale del dipartimento regionale Bortolan, c’era anche l’avvio di un nuovo sistema di analisi automatizzata del fabbisogno che sarebbe stato calibrato sulle singole strutture sanitarie entro il 1 luglio 2023.

Questo sistema non sostituisce il Centro unico di prenotazione Cup, come impropriamente definito in precedenza, ma di fatto avrebbe costituito quel presupposto tecnico e tecnologico per rendere più efficienti, agili e veloci le prenotazioni sanitarie, provando a snellire le liste d’attesa, grande criticità del sistema sanitario lucano.

Purtroppo, di questa novità annunciata dal 1 luglio ad oggi non si ha alcuna contezza per questo, i sindaci e la Regione avrebbero dovuto ricevere, come indicato nel verbale riportando dichiarazioni del dottor Bortolan, un report mensile (e a seguire su scala di 13 mesi) per capire quali strutture sono più in sofferenza e quali stanno recuperando, permettendo, spiegò Bortolan, di effettuare un’analisi puntuale del fabbisogno.

Questo chiarimento è stato effettuato per scongiurare ogni equivoco rispetto al discorso del Cup e delle liste d’attesa di competenza regionale che dovrebbe essere al centro dell’incontro urgente chiesto da Bennardi al presidente della Regione.

L’incontro con il Presidente e la delegazione dei sindaci della provincia di Matera, intende però affrontare varie e tante criticità, che vanno dall’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera ai presidi ospedalieri e sanitari di tutta la provincia; e non c’è più tempo, come è stato spesso ribadito, per attendere oltre.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari