giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeNewsSanteramo, fibrillazioni nella maggioranza Casone

Santeramo, fibrillazioni nella maggioranza Casone

Azione attacca il primo cittadino: " Deve pensare ai problemi reali della città"

Prime fibrillazioni in seno alla maggioranza guidata dal sindaco Casone dopo le polemiche con il Pd e il passaggio di una consigliera eletta con Fratelli d’ Italia e passata in maggioranza. Dal gruppo di Azione a firma del segretario Giuseppe Leo, riceviamo il presente comunicato:

“Il gruppo Santeramo in Azione è sconcertato da quello che sta avvenendo nella maggioranza guidata dal Sindaco Vincenzo Casone. Prima le dichiarazioni del consigliere Giannini che “freddano” il Sindaco dichiarandolo, di fatto, un esecutore di ordini dall’altro; poi il passaggio della consigliera Gatti, eletta in Fratelli d’Italia, al gruppo dei Popolari che di fatto sostengono la maggioranza. Il Sindaco nega l’esistenza di una crisi, ma il primo cittadino è accerchiato da PD e CON che battono cassa chiedendo un’immediata verifica interna. Ebbene il tempo è galantuomo! Noi di Azione lo avevamo detto sin da subito, sin da quando, in fase di trattativa per la scelta del candidato sindaco di centro sinistra, avevamo lanciato l’allarme: le primarie non erano affatto lo strumento adatto per scegliere un candidato di sintesi. 

Avevamo ragione: lo sapevamo allora e ne abbiamo la conferma evidente in questi giorni ( a soli 161 dall’elezione di questa maggioranza) il PD cittadino si è fatto trascinare da ordini Baresi ed ha ceduto preferendo il sostegno di gruppi politici a guida ‘forestiera’ e candidando ,tra l’altro, un nome la cui militanza passata non era di centro sinistra. Oggi, come una principessa “disneyniana” il partito democratico si sveglia, e decide che Casone non va più bene dopo averlo sostenuto per un’intera campagna elettorale? Ci dispiace rimarcare una cosa che dovrebbe essere ben chiara a tutti, ma ne sentiamo l’esigenza: a Santeramo comandano i Santermani!

Ci auguriamo che il Sindaco possa quanto prima mettere d’accordo la propria maggioranza e finalmente concentrarsi sui problemi reali della nostra comunità. Le beghe interne hanno la triste conseguenza di distogliere l’attenzione dell’amministrazione da argomenti ben più importanti per Santeramo ed i suoi cittadini, che vanno dal caro bollette ai fondi PNRR, dal Pug alle Zes. Casone e la sua maggioranza decidano da che parte stare. Noi non abbiamo mai avuto dubbi: da persone libere siamo dalla parte della città”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari