venerdì, 7 Ottobre 2022
HomeNewsPoliticaGravina, Calculli spiazza tutti «Lascio il Pd»

Gravina, Calculli spiazza tutti «Lascio il Pd»

È scontro con l’ex sindaco Valente

Per dieci anni è stato considerato l’alter ego di Alesio Valente. Il candidato sindaco in pectore quando Valente era ancora saldamente al suo posto.

Oggi l’indiscrezione: Paolo Calculli, uno dei fedelissimi dell’era Valente, lascia il Partito Democratico ma non la politica.

Consigliere comunale di lungo corso, Calculli è stato attivista politico sin da giovanissimo e assessore sin dal 2016 con deleghe di primissimo piano. Nel secondo mandato Valente è stato assessore al personale, amministrando tutto il piano dei nuovi concorsi. Nelle sue mani la gestione dei rifiuti con il difficile passaggio dalla raccolta di prossimità alla differenziata casa per casa. Un lavoro lunghissimo che, anche grazie alla caparbietà di Calculli, ha consentito a Gravina di essere per ben due anni di fila “Comune riciclone”.

Con l’avvicinarsi della scadenza dell’amministrazione Valente, in tanti avevano guardato Calculli come l’erede di Valente, sempre vicinissimo all’ex sindaco, pronto a difenderlo e a giustificare il lavoro dell’amministrazione comunale. Da mesi tuttavia, i soliti ben informati, parlavano di un allontanamento tra i due dopo che Valente avrebbe deciso di lasciare ad altri lo scettro di sindaco, snobbando il lungo lavoro fatto da Calculli.

Oggi la conferma che l’idillio durato dieci anni si è oramai consumato. Valente resta saldamente alla guida del Pd e di ciò che resta della sua maggioranza anche se non è escluso che nei prossimi giorni altri esponenti di primissimo piano decideranno di abbandonare la nave guidata dallo stesso Valente. Calculli pronto a sbarcare su altri lidi. E molti lo vorrebbero vicino l’etorno rivale del suo ex amico: Rino Vendola.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari