giovedì, 6 Ottobre 2022
HomeBREAKING NEWSRegione Puglia: predisporre il potenziamento dei Pronto Soccorso

Regione Puglia: predisporre il potenziamento dei Pronto Soccorso

Dall'assessore alla sanità, una circolare ai direttori generali delle Asl pugliesi e ai direttori delle Aziende ospedaliere universitarie

La cronica carenza di personale sanitario impiegato nei Pronto Soccorso pugliesi ha spinto, nelle scorse ore, l’assessore regionale alla Sanità, Rocco Palese e il direttore del Dipartimento promozione della Salute Vito Montanaro ad inviare una circolare ai direttori generali delle Asl pugliesi e ai direttori delle Aziende ospedaliere universitarie al fine di predisporre un potenziamento dell’organizzazione dei Pronto Soccorso per garantire massima sicurezza sanitaria e un’assistenza di qualità su tutto il territorio regionale.

Sono molteplici i segnali su tutto il territorio regionale, ed ovviamente in quello murgiano, che incidono negativamente sulle abitudini delle persone: turni estenuanti,  carenza di personale e poca specializzazione.

A farne le spese è la qualità delle cure che riceve il cittadino che si rivolge al personale sanitario.

Nella circolare viene disposto  che i direttori generali dovranno impartire ordini di servizio per la copertura dei turni in Pronto Soccorso.

Inoltre, qualora le misure ordinarie non dovessero risultare sufficienti si dovrà procedere mettendo in atto tutti gli strumenti contrattuali previsti dalla normativa vigente in materia, con particolare riferimento a straordinario o prestazioni aggiuntive.

Quello della carenza di personale medico e del divario storico che c’è con altre regioni del nord nel rapporto tra numero di operatori sanitari e abitanti sono temi di fondo sui quali la nostra Regione è da sempre molto attenta.

“Da parte della Regione – ha dichiarato l’assessore Palese – ci sarà comunque il sostegno necessario, soprattutto di natura economica, per continuare ad affrontare al meglio tutte le esigenze della sanità, un sostegno che risulterà strategico anche per la fase post-pandemia”.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari