mercoledì, 6 Luglio 2022
HomeNewsBrucia il bosco di Quasano, cinquanta ettari in fumo

Brucia il bosco di Quasano, cinquanta ettari in fumo

Incendio doloso? indagano i Carabinieri forestali

Sono cinquanta gli ettari di bosco e macchia mediterranea andati in fumo nel bosco di Quasano dove nel pomeriggio di mercoledì un grosso incendio è divampato  a pochi chilometri dalle cittadine di Bitetto e Toritto. Sul posto per tutta la giornata hanno lavorato diverse squadre dell’Arif, della protezione civile e dei vigili del fuoco nel tentativo di domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona abitata. Tentativi vani quelli effettuati dalle squadre di terra poiché alcuni focolai si sono sviluppati in una zona impervia e difficilmente raggiungibile, tanto che nel primo pomeriggio si è reso necessario l’intervento di un canadair proveniente da Monopoli. Secondo una prima ricostruzione, tutta da verificare, l’incendio sarebbe partito da un terreno agricolo dove avrebbero preso fuoco sterpaglie e forse anche rifiuti.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri Forestali coordinati dal Comandante Giuliano Palomba che, interpellato dalla redazione, non lascia trapelare nulla sul riserbo delle indagini limitandosi a confermare che i Carabinieri hanno effettato numerosi rilievi.

Amareggiato il sindaco di Quasano, Pasquale Regina: “Non è la prima volta che assistiamo a questi tristi spettacoli e ogni volta mi tocca richiamare i mie concittadini al senso di responsabilità invitandoli a non appiccare fuochi nei campi o a non abbandonare rifiuti infiammabili perché distruggiamo il bosco e mettiamo a repentaglio anche la vita della gente”  conclude il primo cittadino assicurando che l’amministrazione comunale ha già provveduto da giorni ad attivare il coordinamento antincendio così come da disposizioni della Regione Puglia.

“Sul posto ci sono sempre i nostri operatori e infatti stamattina, quando è stato lanciato l’allarme, sono intervenute le squadre antincendio”.

In serata l’intero polmone verde è stato messo in sicurezza ma bisognerà aspettare alcune ore, soprattutto con l’aumento delle temperature e il vento di questa mattina, per avere la certezza che il bosco di Quasano non è più in pericolo.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari