domenica, 5 Febbraio 2023
HomeNewsAttualitàStorie dal Perinei: il racconto di Elisa

Storie dal Perinei: il racconto di Elisa

In questa puntata la testimonianza della mamma di un piccolo paziente pediatrico

La nuova rubrica settimanale IlTag.it con i racconti e le testimonianze dirette.

La testimonianza di oggi è l’esperienza di Elisa, mamma di un piccolo paziente vivo grazie all’intervento tempestivo del personale sanitario della Pediatria del Perinei.

Ecco il racconto di Elisa, grata al reparto dell’ospedale per aver salvato suo figlio.

“Fine febbraio 2020: noto in mio figlio di soli 33 giorni qualcosa di strano, qualcosa che non mi dava pace e decido prima di portarlo dalla pediatra e successivamente, sotto consiglio di quest’ultima, mi reco al Pronto Soccorso. Gli viene diagnosticata una polmonite e predisposto un ricovero d’urgenza. Il mio piccolino iniziava ad avere crisi respiratorie e a perdere completamente i sensi. La dott.ssa del reparto, grazie alla sua professionalità, ha sin dall’inizio capito che il piccolo era in condizioni gravi. Durante la sua prima crisi respiratoria lo ha aiutato salvandogli la vita e successivamente ha contatto l’ospedale “Policlinico” di Bari per un trasferimento immediato. Durante l’attesa dell’arrivo dell’ambulanza, la dott.ssa ha continuato ad aiutarlo durante le innumerevoli crisi respiratorie. Lei è stata il nostro miracolo.

Dopo il trasferimento a Bari, la dott.ssa tutti i giorni ha contatto i dottori dell’ospedale per avere notizie circa la situazione di salute del piccolo. Sapete qual è la cosa che più mi ha colpito? Ha continuato ad interessarsi di mio figlio pur non conoscendolo e questo succede quando una persona svolge il suo lavoro con estremo amore.

Lei è sempre rimasta al nostro fianco ed è ancora oggi, dopo 3 anni, è la nostra grande salvezza. E’ diventata per la nostra famiglia una vera amica a cui siamo profondamente riconoscenti. Non smetterò mai di ringraziarla per aver salvato la vita di mio figlio e per essere un punto di riferimento molto importante per tutta la mia famiglia”.

APPUNTAMENTO ALLA PROSSIMA PUNTATA PER UN ALTRO RACCONTO!

——————————————————–

SE ANCHE TU HAI UNA STORIA DA RACCONTARE* e vuoi condividerla, SCRIVICI A redazione@iltag.it

La tua pubblicità qui

*le testimonianze resteranno anonime

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari