giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeNewsAttualitàStorie dal Perinei: il racconto di Vittorio

Storie dal Perinei: il racconto di Vittorio

In questa puntata la testimonianza di una diagnosi tempestiva

La nuova rubrica settimanale IlTag.it con i racconti e le testimonianze dirette.

La testimonianza di oggi è l’esperienza di Vittorio, in ospedale per un controllo.

Ecco il racconto di Vittorio, salvato da una diagnosi tempestiva.

“Penso di essere un miracolato. Ho avuto la fortuna di aver incontrato la persona giusta e competente sul mio cammino. Vi racconto la mia storia dall’inizio.

Mi arriva a casa una convocazione di screening gratuito per il colon. Decido così di effettuarlo, non l’avrei mai fatto di mia spontanea volontà. Inoltre, era da tempo che avvertivo dei fastidi in bagno. Diciamo che l’arrivo di quella lettera mi è sembrato perfetto per un approfondimento.

Mi sono recato presso un noto ospedale di Bari, con gli esami richiesti e mi sono sottoposto a colonscopia. Esame terminato, sono tornato a casa in attesa dei risultato. Dopo un pò mi arriva il risultato a casa che dice, in sintesi, che non sono state rilevate particolari anomalie. L’invito era, in ogni caso, per un controllo annuale. Così mi sono tranquillizzato e ho tirato un sospiro di sollievo, sono parecchio ansioso quando devo effettuare una visita e un controllo. I fastidi, però, continuavano nelle settimane successivi e con questi anche la costante sensazione di malessere. Ho pensato fosse necessario riaprire la questione, in cuor mio non mi sentivo sereno. Ho chiesto, così, un secondo parere medico e sono andato al Perinei per effettuare un’altra colonscopia.

Mi è stato diagnosticato, a luglio 2019, un tumore al colon metastatico. Dopo varie operazioni e 12 cicli di chemioterapia, un anno dopo la diagnosi sono guarito.

La tua pubblicità qui

Dico grazie a quel medico del Perinei che è stato molto scrupoloso. E poi vorrei essere la testimonianza che di cancro si può guarire e che, con le nuove tecniche e cure, questa parola non deve più fare paura come una volta”.

APPUNTAMENTO ALLA PROSSIMA PUNTATA PER UN ALTRO RACCONTO!

——————————————————–

SE ANCHE TU HAI UNA STORIA DA RACCONTARE* e vuoi condividerla, SCRIVICI A redazione@iltag.it

*le testimonianze resteranno anonime

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari