Bari, Pappalardo è il nuovo presidente del Tribunale

E' Alfonso Orazio Maria Pappalardo, 64 anni originario di Acquaviva delle Fonti (BA) , già presidente dei Tribunali di Brindisi e Trani, oltre che giudice della Corte d’appello a Bari

0
179

Si è svolta ieri la cerimonia di insediamento del nuovo presidente del Tribunale di Bari.

Alfonso Orazio Maria Pappalardo, è stato designato a presiedere il Tribunale del Capoluogo lo scorso dicembre dal plenum del CSM con cinque voti su sei.

A guidare la sua azione nel corso del suo mandato saranno tre capisaldi, nel rispetto di “quanto disposto nel Pnrr”: abbattimento dell’arretrato, riduzione dei tempi dei processi, dare serenità e tranquillità all’ambiente con un nuovo approccio e più lavoro d’equipe.

Alla cerimonia ha partecipato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, magistrato in aspettativa: «Quello che ci lega – ha detto il presidente Emiliano – è un sentimento nato tanti anni fa nelle nostre discussioni. Il Presidente Pappalardo è tra coloro che da sempre mi hanno messo in guardia dalle insidie della vita pubblica ed oggi di tempo ne è passato ma, in qualità di rappresentanti delle Istituzioni, facciamo il meglio che possiamo. Lo facciamo con uno spirito di dedizione che è lo stesso degli anni della Magistratura».

Rivolgendosi, infine, alle autorità presenti e ai rappresentanti del Tribunale, Emiliano ha poi aggiunto che «nel rivedervi tutti insieme, a presidio delle Istituzioni repubblicane, vi ringrazio perché il compito che abbiamo davanti è sempre superiore alle nostre capacità. Questo vale per gli operatori sanitari quanto per i giudici monocratici, per i marescialli dei Carabinieri quanto per i Prefetti. Ma questo insieme di cose consente al nostro Paese di mantenere il radicamento nella Costituzione Repubblicana e di essere un punto di riferimento di civiltà anche in questo momento drammatico. Abbiamo, oggi, l’impressione che la gente parli senza capirsi e questo inquieta. – ha concluso – Ma noi dobbiamo stringerci intorno ai nostri valori, nella maniera più sincera e schietta, anche imparando dai nostri errori. Andiamo avanti, da oggi con il presidente Pappalardo alla guida del Tribunale di Bari».

Chi è Alfonso Orazio Maria Pappalardo:

64 anni, originario di Acquaviva delle Fonti (BA) , dal 2015 presidente del Tribunale di Brindisi, prima ancora, era stato alla guida del Tribunale civile di Trani e giudice della Corte d’appello a Bari.

Molto attivo in ambito associativo, è esponente della corrente moderata di Unicost, eletto nella giunta distrettuale dell’Anm di Bari, Pappalardo ha fatto parte della giunta nazionale dell’Associazione nazionale magistrati quando presidente era Edmondo Bruti Liberati (Procuratore capo di Milano), successivamente è stato eletto nella giunta distrettuale dell’Anm di Bari.

Ha tenuto convegni e seminari sul tema scottante degli illeciti disciplinari e spesso difeso colleghi magistrati nell’ambito di procedimenti disciplinari davanti al Consiglio superiore della Magistratura, fra i quali Pietro Argentino, all’epoca dei fatti procuratore aggiunto a Taranto, ed il giudice brindisino Valerio Fracassi, coinvolto nel “caso Palamara”, ed entrambe le posizioni dei due colleghi è stata archiviata) .