domenica, 5 Febbraio 2023
HomeNewsViabilità, Basilicata e Puglia sempre più vicine

Viabilità, Basilicata e Puglia sempre più vicine

Il governatore Lucano annuncia l'avvia dei lavori sulle principali direttrici verso la Puglia

“Con il via libera del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici alla realizzazione del tunnel di Pazzano, si completerà la quarta tratta della direttrice Salerno-Potenza-Bari. È un’opera che avvicinerà la Basilicata al Mar Adriatico, che ridurrà ulteriormente i tempi di percorrenza tra Potenza e Matera – dopo la storica apertura del ponte sulla Bradanica basteranno 45 minuti – e offre nuovi sbocchi alle imprese lucane”.

l’annuncio arriva dal governatore lucano Vito Bardi che nel porgere i ringraziamenti “al Senatore Pasquale Pepe, sindaco di Tolve, per il costante impegno, l’assessore regionale alle Infrastrutture Donatella Merra, che ha voluto inserire l’opera nel piano strategico regionale e i consiglieri regionali che hanno approvato tale documento strategico” ha annunciato per il 2023 la realizzazione di altre opere che miglioreranno i collegamenti tra Puglia e Basilicata.

In particolare, il 2023 sarà l’anno dell’inizio dei lavori della Matera-Ferrandina, inoltre ha ricevuto l’ok dal Consiglio superiore dei lavori pubblici il bypass di Matera, segmento fondamentale dell’itinerario Murgia-Pollino, punto di riferimento per la mobilità della nostra regione: migliorerà la viabilità della principale trasversale che collega le due province. Tale bypass si collegherà sia alla Matera-Gioia del Colle che alla Matera-Ferrandina.

Proprio sulla strada Matera-Ferrandina nel 2023 partiranno lavori di adeguamento per 22 milioni. nuovi investimenti sono previsti per la pista Mattei e le strade provinciali su cui la Regione ha investito tanti milioni in questi anni.

“Ogni opera infrastrutturale in Basilicata è benvenuta e in tal senso si è sempre impegnata questa Giunta regionale. La priorità assoluta resta l’Alta velocità Battipaglia-Potenza-Metaponto-Taranto, sui cui c’è la massima attenzione e il massimo impegno. Dopo aver perso negli anni passati l’alta capacità Napoli-Bari, non possiamo perdere questo ultimo treno”, conclude Bardi.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari