sabato, 3 Dicembre 2022
HomeEventiCinema e TeatroAltamura, alla rassegna “non ci resta che ridere”,  è il turno di...

Altamura, alla rassegna “non ci resta che ridere”,  è il turno di Raffaello Tullo

Con «Contrattempi moderni», appuntamento sabato 16 aprile, ore 21:00

Prosegue la rassegna di cabaret “non ci resta che ridere”, organizzata dall’agenzia di eventi e comunicazione Come Advisor con e presso il Multicinema Teatro Mangiatordi di Altamura.

Protagonisti delle 5 serate, alcuni dei più importanti ed apprezzati artisti italiani del palcoscenico nazionale, noti al grande pubblico specialmente per la loro presenza fissa all’interno della trasmissione televisiva “Zelig” e altre notissime trasmissioni che intrattengono il pubblico.

Dopo il grande successo dei precedenti appuntamenti, il mattatore di sabato 16 aprile sarà Raffaello Tullo con il suo spettacolo «Contrattempi moderni», scritto dallo stesso Tullo, insieme a due nomi di grido come Alessandro Clemente (autore di Benigni, Crozza, Luca e Paolo) e Alberto Di Risio (quest’ultimo anche regista, autore storico di Fiorello.

Lo «smilemaker» pugliese condurrà il pubblico nell’universo immaginifico delle cosiddette «physical comedy», un genere di commedia incentrata sull’uso e la manipolazione del corpo nella sua totalità, per ottenere l’effetto esilarante. Tra genere «slapstick», clownerie, rumori fuori scena, situazioni assurde e paradossali, gag visuali, acrobazie percussive e tanta fantasia, «Contrattempi moderni» è un testo originalissimo e dotato di un linguaggio innovativo, con uno stile che armonizza modernità e tradizione. Interagendo con la tecnologia per creare drammi e soluzioni maldestre, incanto e magia.

Questa commedia musicale, a tratti circense, poetica e follemente creativa, promette tante risate ma anche spunti di riflessione: chiunque potrà infatti ritrovare nelle idiosincrasie del protagonista i propri drammi quotidiani.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari