martedì, 28 Maggio 2024
HomeNewsAltamura, calcio: Team, stagione finita. Al D'Angelo vince il Trapani

Altamura, calcio: Team, stagione finita. Al D’Angelo vince il Trapani

Passa 3-0 la squadra siciliana che con le reti di Kragl, Palermo e Marigosu mette fine alla stagione dei biancorossi

Finisce con una sconfitta davanti ai propri tifosi, al D’Angelo di Altamura, la stagione della Team che nella 2^ giornata del girone C della Poule Scudetto esce sconfitto per 0-3 contro il Trapani, campione del girone I di Serie D.

I siciliani, ancora imbattuti in questa stagione, con solo 4 pareggi a sporcare un percorso quasi perfetto tra campionato e Coppa Italia, passano già nella prima frazione grazie al rigore trasformato da Oliver Kragl e nella ripresa dilagano con le reti di Palermo e il rigore di Marigosu che portano a 0-3 il risultato finale dell’incontro.

Chiude in dieci la Team per il rosso a Cipolla, in una partita in cui il nervosismo l’ha fatta da padrone nei biancorossi nonostante qualche buona occasione non sfruttata che avrebbe potuto riaprire il match.

Diverse le novità di formazione per la Team con Giacomarro che torna a schierare tra i pali Fernandes e ritrova dal primo minuto Loiodice. Errico, Cascella e Chietti compongono il trio difensivo dei biancorossi con Cipolla, Dipinto, Logoluso, Maccioni in centrocampo, mentre in attacco il già citato Loiodice affiancherà Mobilio e Saraiti.

Nel Trapani, Alfio Torrisi schiera Ujkaj tra i pali in un 4-3-3 con Guerriero, Sbatino, Gelli e Pino in difesa, Ba e Palermo ai fianchi di Crimi, l’ex Bari e Carpi, a centrocampo; e Balla con Kragl e Samake a comporre l’attacco con Cocco che parte dalla panchina.

Cronaca
Primo Tempo

Vivace in avvio il match con le due squadre immediatamente pericolose dopo il calcio d’inizio. Dopo appena 3 minuti scalda il piede Oliver Kragl. L’ex Frosinone, tra le altre, batte un calcio di punizione dai 30 metri che però termina di molto lontano dallo specchio.

La risposta dell’Altamura arriva al 5’ dal suo uomo simbolo della stagione, Loiodice, che conclude con un destro a giro terminato alto il contropiede biancorosso.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Pochi istanti dopo, pericoloso ancora l’undici di Giacomarro, con il destro centrale di Saraniti che aveva approfittato dell’errore di Gelli in fase di impostazione.

Intorno al quarto d’ora si rivede in avanti il Trapani che con Palermo crea due buone occasioni in pochi minuti. Il centrocampista prima prova ad impensierire Fernandes con una conclusione da posizione defilata che si rivela debole e facilmente bloccabile dall’estremo difensore dei padroni di casa; poi conclude alto con una conclusione a giro dalla sinistra.

Da qui un calo netto del ritmo della partita, con poche chance e molto imprecise delle due squadre, ma solo fino alla mezz’ora quando Balla torna ad accendere il Trapani.

L’esterno sinistro dei siciliani, dalla propria corsia di appartenenza si entra in area di rigore superando due avversari, ma prima di calciare viene steso dal fallo di Errico.

Per l’arbitro zero dubbi, rigore e cartellino giallo al centrale altamurano. Dal dischetto, si presenta Oliver Kragl che con il sinistro calcia centrale e supera Fernandes realizzando il gol dello 0 a 1.

Nel finale si accende nuovamente la Team che tra 40’ e 45’ conta almeno tre buone chance per pareggiarla. Prima Logoluso, riceve al centro dell’area il cross di Mobilio dalla sinistra, ma con il suo mancino calcia altro sopra la traversa. Poi Loiodice, in contropiede, spreca cercando un assist intercettato da Gelli, ma si fa perdonare pochi istanti più tardi quando serve a Maccioni la chance per il sinistro bloccato da Ujkaj.

Poco dopo quest’ultima occasione si conclude il primo tempo la Team Altamura in svantaggio, 0-1, in casa contro il Trapani.

Secondo tempo

Nella ripresa la Team cambia già in avvio con Mobilio e Errico che lasciano il campo per Mattera e Lattanzio, ma a punti, al 47’ è ancora il Trapani a trovare il gol.

Buono il recupero palla dalla destra della formazione siciliana con Kragl che dai 35 metri scarica un sinistro violento, e a favore di vento, che Fernandes non trattiene e respinge verso il centro dell’area su cui Palermo si avventa prima di tutti realizzando il 2-0 degli ospiti.

Subito dopo il gol subito cambia ancora Giacomarro che inserisce Molinaro per Saraniti con il numero 11 che subito dopo essere entrato in campo con il mancino, al volo, conclude dal limite dell’area senza però inquadrare lo specchio.

È ancora Molinaro, al 66’, a rendersi pericoloso per i Leoni dopo una lunga fase di controllo del Trapani. La punta biancorossa riceve in corsa da Loiodice e si lancia a tu per tu contro Ujkaj da posizione leggermente defilata calciando in maniera imprecisa con il destro in diagonale.

Nel finale si scaldano gli animi, con Balla che a centrocampo commette un brutto fallo ai danni di un giocatore altamurano, scatenando diversi scontri a gioco fermo in mezzo al campo. A farne le spese, Cipolla, espulso dal direttore di gara, così come Saraniti già sostituito.

Alla ripresa del gioco, non migliora la situazione della Team che al 81’ si complica la vita con Mattera che in retropassaggio cerca Fernandes, ma trova Convitto che superato il portiere altamurano viene steso e ottiene il secondo calcio di rigore della partita per il Trapani.

Dal dischetto, all’82’, questa volta c’è il neoentrato Marigosu, vista l’uscita dal campo di Kragl, ma anche il numero 17 spiazza Fernandes calciando alla sua sinistra e realizzando il terzo gol del Trapani.

Con il triplo vantaggio e la superiorità numerica il Trapani ha anche diverse chance per il 4-0. Prima con Samake che dalla destra si inserisce e contro Fernandes calcia sul portiere; poi al 90’ con Sbrissa prima, che con il mancino impegna in tuffo sul primo palo il portiere altamurano che concede l’angolo, e Guerriero poi, che dagli sviluppi dello stesso corner calcia dalla lunghissima distanza, ma centrale.

Dopo 6 minuti di recupero arriva il triplice fischio del match con il Trapani che quindi porta a casa i suoi primi 3 punti del girone vincendo 3-0 e aggiungendo un altro tassello all’ormai lunghissima striscia di risultati utili consecutivi.

Termina con questa sconfitta, invece, il cammino dell’Altamura nella Poule Scudetto ed anche la stagione dei biancorossi che hanno poco da recriminare in questo torneo, ma che ricevono tutto l’affetto del proprio pubblico per la fantastica stagione che li ha visti protagonisti, pronti per ripartire insieme con la Serie C.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari