martedì, 28 Maggio 2024
HomeNewsAltamura, calcio: vittoria nel derby

Altamura, calcio: vittoria nel derby

Logoluso e Bolognese assistiti da Lattanzio regalano i 3 punti alla Team contro il Barletta

Vince ancora la Team Altamura che al D’Angelo supera il Barletta nel derby biancorosso per 2-1 nella 30^ giornata del girone H di Serie D.

I biancorossi, avversari del Barletta in divisa azzurra, passano grazie alle reti di Logoluso e Bolognese che serviti entrambi da Lattanzio regalano il terzo successo consecutivo alla Team Altamura che mantiene a +7 il distacco dal Martina secondo in classifica con solo 4 gare ancora da giocare.

Nel Barletta, la rete dell’ex Caputo per l’1-1 illude la possibilità di strappare punti alla capolista, ma nel finale è Fernandes, il portiere biancorosso a chiudere la saracinesca su La Monica e sigillare il 2-1.

Cronaca
Formazioni

Nell’Altamura in campo Fernandes in difesa con Bertolo, Mattera e Pellegrini in difesa; Grande e Kharmoud esterni con Bolognese e Logoluso centrali in centrocampo, mentre in attacco Lattanzio è la punta affiancata da Loiodice e il giovane D’Innocenzo.

Per Ciullo, il Barletta, in campo con Guido tra i pali, Lobosco, Camilleri, Capone e Garofalo in difesa, con Basanisi affiancato da Fornaro e Del Prete in centrocampo e con l’ex Caputo, Diaz e Pulina in avanti

1° Tempo

Passano 5 minuti e il derby si sblocca subito. Buona la percussione a tagliare al limite dell’area di rigore di D’Innocenzo che trova Lattanzio in zona centrale. Ottima la sponda del nove che trova l’inserimento di Logoluso che con i tempi giusti controlla e calcia in diagonale alla sinistra di Guido realizzando l’1-0.

La pressione della Team in avvio non si ferma dopo il gol e già all’8° Grande impegna Guido con una conclusione al volo da fuori area al termine di una situazione di corner, ma che finisce centrale tra le braccia del portiere del Barletta.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Ospiti che di tutta risposta ci provano da corner con l’ex Caputo. Il corner, battuto dal numero 11 ospite conclude direttamente verso lo specchio, ma trova la lettura della difesa della Team ad allontanare.

Quando siamo ancora intorno al quarto d’ora sono due le chance per l’Altamura con Loiodice che prima viene servito a tu per tu contro il portiere dopo una lunga corsa da metà campo finta la conclusione per superare un difensore, ma viene chiuso dalla buona uscita di Guido; e poi con una traversa colpita dal limite dell’area dopo il buon recupero di Logoluso a metà campo con appoggio a Lattanzio che serve proprio il fantasista altamurano sfortunato nella conclusione.

Arriva poco dopo la mezz’ora la reazione del Barletta che reagisce al terzo affondo individuale di Loiodice che poco prima aveva concluso sul fondo da fuori area con Caputo che dalla distanza cerca la porta, ma non la trova con Fernandes che la battezza giustamente oltre la destra del palo.

Nel finale di tempo, il Barletta prova a scardinare senza successo quella che si dimostra sempre più essere miglior difesa del campionato, secondo i numeri del girone H, ma non c’è nulla da fare per l’attacco degli ospiti che a riposo resta sotto di una rete.

2° Tempo

Nella ripresa sono subito tre le occasioni prima del decimo minuto di gioco tra le due squadre, prima con un’ottima uscita bassa di Guidi a sventare la minaccia dei padroni di casa, poi ancora la Team con la conclusione larga di Kharmoud a cui risponde con una conclusione dall’esito simile di Pulina.

Al 55’ il Barletta si risistema con i cambi con Ngom e Sepe, cambiando modulo, ma è prima Loiodice a spaventare ancora gli ospiti con una bella percussione sulla sinistra a cui segue il cross che non raccoglie la deviazione decisiva di nessun Leone.

Pochi giri di lancetta dopo è il Barletta a trovare la via del gol con Pulina che dalla destra riesce a sfondare e trovare il cross che al centro dell’area trova Caputo, freddo a realizzare il gol del pari piazzando alla sinistra di Fernandes; con l’attaccante degli ospiti che non esulta in rispetto dei suoi ex tifosi.

La reazione dell’Altamura passa dai cambi tra 60’ e 70’ a modificare lo schieramento tattico di Giacomarro con gli ingressi prima di Cascella che rileva Pellegrini in difesa; poi con l’inserimento di Chietti e Saraniti per Grande e Kharmoud e infine con Mascione per D’Innocenzo, poco dopo essere stato protagonista di un palo esterno colpito da posizione defilata al 69’.

Con il 4-2-4 i cambi danno i loro frutti al 75’ quando dalla sinistra Loiodice innesca Lattanzio che dal fondo mette a rimorchio a limite dell’area di rigore il pallone che Bolognese trasforma in gol un sinistro chirurgico che riporta avanti la Team.

Gol che permette anche il quinto cambio ai padroni di casa con Giacomarro che da minuti ad Addiego Mobilio al posto di uno dei man of the match, Lattanzio, autore di due assist; ma a reagire è il Barletta che risponde con la Ngom che dalla distanza conclude debolmente tra le bracci di Fernandes che si distende alla sua sinistra.

All’85’ cerca ancora la via del gol Loiodice che con il destro dal limite dell’area impegna Guido in una respinta in tuffo alla sua sinistra; dagli li sviluppi del corner, Bertolo colpisce più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa termina centrale tra le mani di Guido.

Nel finale spinge alla ricerca del pari il Barletta. Importante la parata di Fernandes che evita il 2-2 di La Monaca, subentrato nel secondo tempo per Diaz quando il punteggio era ancora sull’1-1, in tu per tu da pochi passi.

Questa è l’ultima vera occasione del match che si chiude dunque 2-1 con la risposta della Team al Martina vincente in casa sulla Paganese, conquistando così il terzo successo consecutivo e mantenendo 7 punti tra sé e il secondo posto.

Gli altri risultati

Vince, dunque, anche il Martina, che in casa supera 3-1 la Paganese e mantiene invariato il distacco, mentre ne rifila 5 al Fasano il Nardò 4° in classifica alle spalle dell’Andria in campo alle 16:00 con il Bitonto e vincente 2-1, stessa ora in cui il Casarano è scesa in campo contro il Gallipoli nel match terminato 1-1 e del Matera sconfitta 1-0 in casa del Gravina.

Degli altri risultati già decisi, vittoria esterna sul Rotonda del Gelbison, mentre termina 0-0 Angri-Cilento.

Sospesa al 49’ sul 2-2, invece, il match tra Palmese e Manfredonia causa un malore ad un tifoso locale.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari