giovedì, 29 Febbraio 2024
HomeNewsGravina, calcio: contro la Palmese, altra sconfitta

Gravina, calcio: contro la Palmese, altra sconfitta

Termina 4-2 per i rossoneri il primo match del 2024

Al termine della 18^ giornata, la prima di ritorno, del girone H di Serie D, si complicano le cose in zona salvezza per la Fbc Gravina sconfitto per 4-2 sul campo della Palmese.

In un match rocambolesco, la Palmese va due volte in vantaggio e viene altrettante volte ripresa dal Gravina che poi nel finale cede ai rossoneri decisivi con D’Orsi e Potenza.

Padroni di casa in campo con tre novità nell’undici di partenza rispetto alla gara contro il Rotonda, l’ultima del 2023, con Manco, Magliocca e il neo arrivo Puntoriere Francesco, ex della gara dopo l’esperienza nella prima parte di campionato proprio a Gravina ed in coppa in attacco con il cugino Marco.

Per il Gravina novità tra i pali con l’esordio ufficiale di Schulz in difesa e Chiaradia spostato nei tre di difesa con De Gol e De Min e Semonella largo a sinistra. Coppola esterno di destra a centrocampo, Ledesma e Lauria i due centrali, mentre rivoluzionato l’attacco dei gialloblù con Da Silva accompagnato da Deiana e Corigliano, ultima ufficialità del mercato e subito in campo dal primo minuto.

Cronaca

Dopo un avvio a rilento delle due squadre e una buona chance del fresco neoacquisto gialloblù Corigliano per il Gravina, la Palmese passa intorno alla mezz’ora, quando in ripartenza Fusco supera di precisione Schulz e realizza l’1-0.

Nel Gravina, che intanto perde De Gol, sostituito da Morales, è Coppola a dare la scossa, cinico a tu per tu con Moccia nel trovare già al 34’ la rete dell’1-1.

Nella ripresa basta poco alla Palmese per tornare avanti. Puntoriere, Marco, è lesto di testa a battere Schulz sul cross di Silvestro dalla sinistra siglando il 2-1 dei rossoneri; ma ancora una volta il Gravina reagisce ed è Santoro, subentrato a realizzare il 2-2 con un diagonale preciso che batte Moccia.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it

Nel quarto d’ora finale, però, nulla da fare per la Fbc. D’Orsi ribadisce in porta una conclusione finita sulla traversa di Galdean e regala il vantaggio ai suoi, poi Potenza conclude una ripartenza all’81’ e fa 4-2.

I gialloblù recriminano qualcosa dall’arbitraggio, ma il punteggio pesa in termini di classifica con l’aggancio a 16 dei padroni di casa e il -5 dalla zona salvezza.

Gli altri risultati

Dagli altri campi, infatti, spiccano il successo del Manfredonia, ora metà classifica con 23 punti, sul Martina al Miramare, mentre l’Angri si ferma sullo 0-0 contro il Bitonto, ora ultimo, e scivola in 13^ posizione.

Sconfitte pesanti anche del Cilento, in casa del Gallipoli per 1-0, e del Barletta, sempre più inguaiato e prima squadra salva con 21 punti con lo stesso punteggio contro la Paganese.

A Matera perde il Fasano che scivola in 11^ piazza, mentre il successo per 1-0 del Nardò sull’Andria riapre la corsa al primo posto dei granata, ora -4 dall’Altamura prima e fermata sul 2-2 dal Gelbison.

Vince a Rotonda, per 1-2 grazie al gol di Citro nel finale, il Casarano.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari