giovedì, 2 Febbraio 2023
HomeNewsTrasferta a vuoto del Gravina

Trasferta a vuoto del Gravina

Alla FBC non basta Prado. A Brindisi finisce 3-1

Al Franco Fanuzzi di Brindisi si chiude 3-1 per i padroni di casa la sfida tra Brindisi e Gravina. Per i gialloblù Oliveira Prado pareggia Gorzelewski, ma Stauciuc gela prima dell’intervallo gli ospiti. Match-point targato Opoola al 91′.

In avvio subito pericolosa dai piazzati il Brindisi prima con una punizione dalla fascia sinistra. Sul cross, inutile il tentativo di scacciare il pericolo di Mascolo, dal limite arriva Palumbo e solo una deviazione in corner salva il Gravina. Un sollievo che dura poco perché dagli sviluppi del corner Gorzelewski trova l’incornata che sblocca il match. 1-0 Brindisi e gara in salita per il Gravina.

Dal gol del vantaggio biancoceleste il Gravina non si rialza e quasi non scivola del tutto. Prima D’Anna colpisce la traversa con un sinistro da posizione defilata che spaventa Mascolo. Poi, sempre D’Anna, spedisce alto di testa da pochi passi.

Sul finale di frazione arriva la reazione del Gravina. Corner dalla destra, Ligorio impatta, ma è solo traversa, ma non è finita. La palla termina al centro dell’area piccola e Prado si fa trovare reattivo depositando in scivolata il pallone in rete: 1-1. Primo centro in gialloblù per l’attaccante.

La doccia fredda arriva allo scadere del primo tempo per la FBC. D’Anna dalla sinistra mette in mezzo, Stauciuc di testa colpisce indisturbato e porta nuovamente avanti il Brindisi.

Nel secondo tempo è praticamente il Brindisi a fare la partita. Più le occasioni per raddoppiare il vantaggio. Prima Stauciuc da lontano, ma svirgola e spedisce alto. Poi D’Anna, spostatosi a destra, inventa un cross che attraversa tutta l’area di rigore indisturbato finendo di poco alla destra del palo più lontano.

Anche una traversa decisiva a mantenere sul 2-1 il punteggio. Felleca da fuori stampa il legno, inutile il tap-in di Stauciuc in fuorigioco.

La tua pubblicità qui

A prendersi la scena anche Mascolo, che evita il 3-1 in altre due occasioni. Prima su D’Anna in uno contro uno in cui il brindisino si fa ipnotizzare facilmente. Poi è ancora Stauciuc a impensierire il Gravina con un colpo di tacco da pochi passi in cui Mascolo è reattivo a intervenire con i piedi.

Nel recupero del secondo tempo è però proprio Mascolo a sbagliare. In uscita sulla trequarti sbagliato il controllo del portiere gravinese che si allunga il pallone e nel contrasto con Opoola va giù. Il brindisino, a porta sguarnita insacca e mette il punto esclamativo sul match.

Una gara in cui il Gravina ha potuto dire la sua solo in piccola parte. Le assenze e la gioventù della squadra si fanno sentire e costano caro, ma l’avversaria, di gran lunga favorita alla vigilia era superiore e lo ha dimostrato sul campo. Rimpianti per il gol sul finale del primo tempo che poteva chiudersi in parità regalando una ripresa magari diversa, ma con i “se” e i “ma” non si va da nessuna parte e il prossimo match, il derby contro l’Altamura, si ripartirà da 0-0 e i gialloblù avranno la chance per rifarsi.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari