domenica, 23 Giugno 2024
HomeNewsGravina, Renzo Paternoster al Salone del libro di Torino

Gravina, Renzo Paternoster al Salone del libro di Torino

Il politologo e scrittore gravinese in uscita con “La banalità del bene”

C’è stata anche Gravina in Puglia al Salone Internazionale del Libro di Torino, la più importante manifestazione italiana dell’editoria volta alla promozione del libro, della lettura e della cultura. Lo scorso 20 maggio, nel padiglione 3 presso lo Spazio Dialoghi, l’artista nostrano Renzo Paternoster ha avuto modo di presentare il suo nuovo libro “La banalità del bene: dalla pena capitale agli stermini come progetto politico”.

Secondo l’autore, il libro è “un’analisi nell’ottica multidisciplinare (in questo caso: storia, psicologia e filosofia) in cui avviene uno studio che parte dal punto di vista del carnefice (io autore mi metto nel punto di vista del carnefice). Tutto per rispondere all’eterna domanda sul come è stato possibile che milioni di persone abbiano potuto partecipare agli stermini di massa”.

Come autore, Paternoster ha risposto a questa domanda facendo un’analisi storica di tutti gli stermini di massa e della storia della pena capitale. Dopo questo excursus storico ha risposto alla domanda studiando la storia di alcuni carnefici.

Nel dettaglio, Paternoster si è immedesimato in quattro carnefici: un boia americano, che per legge ha ucciso persone prima di convertirsi dopo essere stato recriminato di un reato non compiuto che lo ha fatto pentire del suo passato, più tre artefici di stermini di massa. “Inoltre, ho studiato una donna serba, una suora del Ruanda che ha partecipato all’uccisione di quasi 1 milione di persone. E il classico Adolf Eichmann, da cui la filosofa Hannah Arendt ha estrapolato il concetto di “Banalità del male””.

Partendo da questo concetto, l’autore stabilisce che “i carnefici non sono banali come dice Arendt, ma persone sì normali ma imbevute di un bene che si è assolutizzato. E quando il bene è diventato assoluto hanno potuto procedere con l’uccisione di queste persone. Per mettere a tacere una coscienza, perché ognuno di noi ne ha una, ogni carnefice ha adottato strategie psicologiche”.

Renzo Paternoster è in edicola con questa sua sesta pubblicazione, per Tralerighe Libri.

Richiedi il tuo banner su ilTag.it
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari