lunedì, 26 Settembre 2022
HomeNewsEmergenza Ucraina, cabina di regia regionale

Emergenza Ucraina, cabina di regia regionale

Emiliano chiama i sindaci in prima linea

Nelle scorse settimane è stata la Prefettura di Bari a chiamare enti e istituzioni  a raccolta per le gestione dell’emergenza Ucraina con il conseguente arrivo dei profughi di guerra anche in Puglia. Dopo le prime indicazioni relative al censimento dei profughi e allo screening sanitario compreso di vaccini anti covid, la responsabilità è passata nelle mani della Regione Puglia con la costituzione di una cabina di regia per la gestione dell’emergenza.

Il primo incontro presieduto dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dal Prefetto di Bari, Antonella Bellomo è stato l’occasione per organizzare le forze in campo.

Presenti l’assessore alla Sanità, Rocco Palese, i referenti pugliesi delle Prefetture, della Questura di Bari e delle Forze dell’ordine, il Presidente dell’Anci Puglia e il Presidente dell’Upi Puglia in rappresentanza degli enti locali, e per la Regione Puglia anche il direttore del Dipartimento Promozione della Salute, il dirigente della Sezione Protezione Civile e il vice capo di Gabinetto.

La discussione ha approfondito due aspetti fondamentali: la nomina dei soggetti attuatori e gli aspetti logistici e sanitari legati alla prima accoglienza.

 Dopo ampia istruttoria, il Presidente Emiliano, in qualità di “Commissario delegato per il coordinamento dell’organizzazione ha emanato 4 decreti. Il primo riguarda la costituzione del “Comitato regionale per l’emergenza Ucraina” a cui partecipano rappresentanti della Regione, le Prefetture – Uffici territoriali del Governo, rappresentanti di Questure, Comando regionale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, l’ANCI Puglia e l’UPI Puglia.

Nel secondo decreto, Emiliano ha coinvolto i sindaci pugliesi in qualità di Soggetti Attuatori, per reperire “soluzioni urgenti di alloggiamento e assistenza temporanee” delegando anche gli oneri per l’inserimento scolastico dei minori.

Inoltre la Regione deve procedere a individuare il Soggetto Attuatore per il coordinamento dell’organizzazione del concorso del sistema regionale di protezione civile negli interventi e nelle attività di soccorso ed assistenza alla popolazione oltre che alla definizione di un altro soggetto attuatore per le procedure relative all’assistenza sanitaria.

La tua pubblicità qui

Infine è stato nominato il Garante regionale dei diritti dei Minori, Ludovico Abbaticchio, in qualità di responsabile dell’accoglienza dei minori ucraini non accompagnati.

La tua pubblicità qui
ARTICOLI CORRELATI

I Più Popolari